Piero Pelù cittadino onorario di Oliena

OLIENA. Oliena ha affascinato, nei secoli, viaggiatori e fotografi, narratori e artisti. L’ultimo della lunga lista è Piero Pelù. Il rocker toscano era stato ospite della comunità ai piedi del...

OLIENA. Oliena ha affascinato, nei secoli, viaggiatori e fotografi, narratori e artisti. L’ultimo della lunga lista è Piero Pelù. Il rocker toscano era stato ospite della comunità ai piedi del Corrasi lo scorso settembre, durante Autunno in Barbagia. Pelù, dopo aver visitato le Cortes apertas, aveva assistito alla tradizionale rassegna del folklore nell’anfiteatro del paese. In una diretta Facebook, l’artista aveva poi espresso tutto il suo stupore per le danze del gruppo Folk Battos Moros, accompagnate dal canto a tenore: «Questa è roba seria, roba rock'n'roll vera». A consolidare questo rapporto il Comune di Oliena ha deciso di conferire al cantante la cittadinanza onoraria.

La cerimonia si terrà nella sala del consiglio comunale il 4 maggio alle 17 durante la prima edizione di “Nepentes”, dedicata al territorio e al vino simbolo del paese barbaricino, il Nepente. Subito dopo, seguirà una degustazione di vini locali. In un percorso lungo il centro storico i produttori di Oliena apriranno le loro cantine. Durante la serata, musica itinerante e una mostra fotografica con le immagini straordinarie di Marienne Sin Pfalzer. Il giorno dopo, domenica 5 maggio, il programma prevede, a partire dalle 10, il «Raduno del Nepente», in piazza Santa Maria: ancora degustazioni di ottimi vini e un corteo di auto d’epoca.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes