Vai alla pagina su Tutto Dinamo

La Dinamo alla scoperta di una Europa inedita

I sassaresi accettano il posto offerto nella seconda competizione della Fiba  Gironi ancora da ufficializzare, in lizza tante squadre mai affrontate sinora

SASSARI. Dai paesi del Benelux alla Polonia, dall’Ungheria all’Ucraina, sino agli stati del Baltico. Il tour continentale della Dinamo, dato per temporaneamente sospeso, riprende forma con destinazioni in gran parte nuove e inesplorate. Dopo 6 anni tra Eurocup, Eurolega, Champions League e Europe Cup, il club biancoblù sembrava destinato a prendersi un anno di pausa, complice anche la mancata qualificazione ai playoff scudetto, che l’avevano esclusa di fatto dalle liste delle “aventi diritto”. In aggiunta, i sassaresi non avevano alcuna intenzione di passare attraverso i vari turni preliminari di qualificazione, che avrebbero potuto condizionare pesantemente la stagione.

Invece a sorpresa è saltata fuori una wild card come testa di serie in quella che è considerata la quarta competizione europea per importanza, e la Dinamo non ha saputo dire di no. E allora dal prossimo mese di ottobre la squadra di Enzo Esposito ripartirà per il tour.

Lo scorso anno la formula prevedeva un primo turno con 8 gironi da 4 squadre ciascuno e sfide di andata e ritorno. Le prime due di ogni girone accedevano al secondo turno, con 4 gruppi da 4 squadre e l’ingresso dei club eliminati dalla Champions League. A seguire, gli ottavi, i quarti, le semifinali e la finale, con gare di andata e ritorno, che alla fine hanno visto la Reyer Venezia trionfare nel derby italiano contro la Sidigas Avellino. La formula dell’edizione 2018-’19 non è stata ancora confermata, così come il nome delle partecipanti, ma pare certa la partecipazione di squadre come la Openjobmetis Varese, New Heroes (Olanda), Proximus Spirou Charleroi (Belgio, già affrontata diverse volte in questi anni), Twarde Pierniki Toru (Polonia), Balkan (Bulgaria), Falco Vulcano (Ungheria), Dnipro (Ucraina), Benfica (Portogallo), Steaua CSM EximBank (Romania), Jurmala (Lettonia). Nelle prossime settimane la Fiba dovrebbe ufficializzare l’elenco completo delle società partecipanti.

Spissu in campo a Tarragona. La nazionale azzurra Under 23 di 3contro3 scenderà in campo oggi a Tarragona ai Giochi del Mediterraneo. Del gruppo allenato da coach Andrea Capobianco fa parte anche Marco Spissu, insieme a Davide Alviti (Imola), Riccardo Bolpin (Venezia), Federico Mussini (Trieste), Vittorio Nobile (Udine), Luca Severini (Casale), Leonardo Totè (Verona), Giacomo Zilli (Agrigento). L’Italia affronterà le selezioni di Tunisia e Croazia.

Il mercato della serie A. Terzo acquisto per l'Ax Milano. Dopo Amedeo Della Valle e Jeff Brooks, l'Olimpia annuncia l'arrivo di Nemanja Nedovic, 1.91, membro della Nazionale serba, proveniente dall'Unicaja Malaga. Nedovic prende il posto di Goudelock e sarà la punta di diamante dell'Olimpia, assieme all'altro serbo, Vladimir Micov. In casa Avellino piacciono Eric Griffin e Isaiah Briscoe. L'obiettivo rimane però Davide Pascolo, in uscita da Milano. Piuttosto attiva anche Reggio Emilia, che ha ufficializzato la firma biennale della 25enne ala forte Raphael Gaspardo. Il club reggiano punta anche su
David Cournooh, da utilizzare come quinto italiano del roster, con Mussini lasciato ancora un anno in prestito a Trieste. Pesaro ha confermato l’ex sassarese Diego Monaldi, mentre la Fiat Torino ha concluso l’accordo con il centro azzurro Marco Cusin, proveniente dall’Olimpia Milano.


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro