Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Il Banco ritrova il morale ma ora l’asticella si alza

Dopo la larga vittoria sul Falco Vulcano nel mirino c’è l’Aquila Trento

SASSARI. Una partita in discesa per riaccendere il motore a strappo, ma ora bisogna tenere alto il numero giri per fare in modo che sui percorsi più accidentati non arrivino nuove brusche battute d’arresto. La partita contro il modesto Falco Vulcano era quello che ci voleva, per la Dinamo di coach Esposito, che dopo tre sconfitte consecutive camminava sull’orlo di una crisi che, dopo la figuraccia contro Pistoia, sarebbe potuta scoppiare in qualsiasi momento. Una gara abbordabile, una prestazione di ottimo livello e una vittoria nettissima (+32) hanno permesso ai sassaresi di rimettersi in carreggiata in vista di gare decisamente più impegnative.

Obiettivo tranquillità. Domenica Jack Cooley e compagni faranno visita alla Dolomiti Energia Trento, che nel suo personale mercoledì di coppa ha trovato il modo di trovare una grande vittoria all’overtime in Russia, risalendo dal -22 in casa dello Zenit San Pietroburgo. Per la squadra di coach Buscaglia, che in campionato ha grosse difficoltà (una sola vittoria in 7 partite), può essere una vittoria chiave per dare una svolta a una stagione che, almeno sulla carta, non è certo da lotta per la salvezza. Il Banco di Sardegna, dal canto suo, vuole tornare al successo in campionato dopo i tre passi falsi delle ultime tre gare, a Cremona e in casa contro Venezia e Pistoia. Una vittoria in Trentino consentirebbe ai ragazzi di Esposito di affrontare con la dovuta serenità la sosta di campionato, con la finestra per gli impegni delle nazionali. Anche perché alla ripresa il coefficiente di difficoltà si impennerà, con la trasferta in casa della Virtus Bologna e l’impegno interno contro la corazzata Olimpia Milano in programma il 16 gennaio.

Il calendario della coppa. Archiviato il primo turno della Europe Cup, chiuso al secondo posto, ieri la Dinamo ha iniziato a organizzare il programma dei prossimi due mesi. La Fiba ha infatti diramato il calendario della seconda fase, che vedrà Sassari inserita nel gruppo K, insieme agli olandesi del Donar Groningen, alla Pallacanestro Varese e ai ciprioti del Larnaca Petrolina Aek. La seconda fase di Fiba Europe Cup inizierà il 12 dicembre: il Banco farà visita al Donar, per poi ospitare il mercoledì successivo Varese in un derby inedito a livello europeo. Poi la trasferta a Cipro, il 9 gennaio, e due settimane dopo, il 23 gennaio, la prima gara del girone di ritorno in casa con il Donar Groningen mentre il 30 gennaio appuntamento a Varese. Ultima giornata in casa contro Petrolina Aek in programma il 6 febbraio. Le prime due classificate di ciascun girone passeranno agli ottavi di finale.

Doppia sfida a Varese. Incrociando i calendari di serie A ed Europe Cup,
è curioso notare come a fine gennaio i sassaresi scenderanno in campo a Masnago contro Varese per due volte nel giro di 3 giorni: mercoledì 27 gennaio nella seconda giornata della serie A, mercoledì 30 nella penultima giornata del secondo turno di coppa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro