Alghero, in spiaggia con il quad: multa da 216 euro

La Forestale gela il conducente di una moto a quattro ruote sorpreso a fare le gimkane al Lido

ALGHERO. Ha percorso qualche chilometro sulla battigia della litoranea del Lido a bordo di un quad, una moto a quattro ruote, potente quanto rumorosa.

Una corsa inebriante tra la sabbia e il mare che si è però conclusa con un finale forse meno carico di adrenalina come quello che stava vivendo. Protagonista delle evoluzioni in battigia un giovane algherese di 26 anni che è stato bloccato dagli agenti della Guardia Forestale, sezione navale di Porto Conte, i quali gli anno contestato la violazione di aver invaso, con un mezzo a motore, il litorale sabbioso senza alcuna autorizzazione. In quel momento gli agenti erano in servizio proprio sulla fascia costiera tra Alghero e la borgata giuliana.

Permessi che peraltro vengono rilasciati soltanto per specifiche motivazioni di servizio come nel caso della pulizia delle spiagge o rimozione di rifiuti e alghe. Anche i mezzi a motore che vengono utilizzati per il montaggio e smontaggio degli stabilimenti balneari debbono essere preventivamente autorizzati. Disposizioni previste dalla normativa di tutela ambientale piuttosto severa in presenza di violazioni come quella del rally sulla battigia.

Il giovane ha ammesso agli agenti della Forestale di non essere a conoscenza del divieto di transito sull'arenile con il suo quad, ammissione che comunque non gli ha evitato una sanzione di 216 euro. (g.o.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes