Ad Alghero pannolini “calmierati” per i bambini nati nel 2018

Le famiglie risparmieranno su ogni confezione un euro e 40 centesimi. Accordo della durata di un anno fra Comune e Federfarma per favorire le nascite

ALGHERO. «Ad Alghero nascono pochi bambini? Aiutiamo le nascite abbattendo la spesa per i pannolini». Comune di Alghero e Federfarma provinciale scendono in campo per sostenere la natalità e l’ambiente. Su iniziativa del sindacato dei titolari di farmacie, i Servizi sociali dell’amministrazione comunale hanno definito un progetto che punta a favorire le nascite, che in città sono al minimo storico. La giunta comunale ha detto sì all’iniziativa portata avanti dall’assessora Lalla Cavazzuti. «L’intervento è rivolto a tutte le famiglie con neonati, nati tra gennaio e dicembre di quest’anno e residenti ad Alghero, per dodici mesi dall’inizio di fruizione del benefit», spiega lei. Federfarma, tramite le farmacie associate, si impegna a fornire in favore delle famiglie con neonati residenti ad Alghero pannolini biodegradabili e compostabili a un costo calmierato di 6 euro e 50 centesimi anziché 7 euro e 90 centesimi.

«Oltre a sostenere la natalità, il nostro contributo vuole rappresentare un impegno ambientale», spiega Claudio Cabras, segretario provinciale di Federfarma, la cui famiglia è titolare di una delle farmacie algheresi. «Una famiglia con un bebé consuma ogni anno circa 400 chili di pannolini», rivela. È evidente il problema della sostenibilità economica di un investimento del genere, ma quello dei pannolini è anche un problema ambientale. Grazie all’intervento del Comune, «i panni saranno distribuiti gratuitamente alle famiglie di Alghero», precisa Lalla Cavazzuti. «Quest’anno l’Onu ha dato centralità al tema delle famiglie e delle politiche familiari, riconoscendo la famiglia come unità di base della società, con l’obiettivo dello sviluppo sostenibile – prosegue – e noi abbiamo ritenuto che lo sviluppo della famiglia non possa prescindere dalla salvaguardia dell’ambiente». Il 15 maggio si è celebrata in tutto il mondo la Giornata internazionale delle famiglie, ma l’assessora e i suoi uffici hanno evitato di fare proclami sinché non c’era certezza che il servizio potesse partire. «Ora ne siamo certi», annuncia Cavazzuti, secondo la quale «l’iniziativa rientra tra le politiche integrative, un mix di progetti e investimenti sociali su cui stiamo investendo risorse finanziarie e umane».

L’impulso, riconosce Cavazzutti, è del sindaco, «che ha particolarmente a cuore il sostegno alle famiglie – spiega l’assessora – alla loro evoluzione e crescita, in particolar modo alle politiche a sostegno della natalità». Il servizio partirà dal primo giugno. Pur trattandosi di una iniziativa promossa da Federfarma attraverso un protocollo sottoscritto col Comune, «all’iniziativa potranno aderire tutti gli operatori economici eventualmente interessati, che stipuleranno con l’amministrazione analoga convenzione». Tutte le informazioni sono reperibili sul sito istituzionale del Comune di Alghero.

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes