Sulla posidonia ora cresce l’erba

Lo denuncia l’opposizione: «A quando i lavori per l’impianto di trattamento?»

ALGHERO. Entro quando verranno avviati i lavori per la realizzazione dell'impianto di trattamento della posidonia nella zona industriale di San Marco? É il quesito che si pone l'opposizione di centrosinistra in consiglio comunale.

In una nota, Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo e Mimmo Pirisi ricordano che «grazie a un accordo con la Provincia, avevano promesso come imminente la realizzazione a San Marco di un sito per il trattamento della posidonia e il recupero della sabbia. Fecero annunci, conferenze stampa e cerimonie di posa della firma del sindaco e di Pietrino Fois, nel doppio ruolo di presidente della Provincia e di padre politico dell'assessore all'ambiente Andrea Montis».

«Di quell'impianto che sembrava già cosa fatta – prosegue la nota dei consiglieri di minoranza – però non si parla praticamente più, la giunta al contrario ha approvato una delibera ( la n. 35 dell'11/03/2021 ) per l'ampliamento del sito di stoccaggio temporaneo di Cuguttu. Dell'impianto di trattamento di San Marco al momento, invece, son rimasti solo dei cumuli di posidonia trasportati nei giorni in cui la realizzazione dell'impianto pareva cosa prossima».

I consiglieri del centrosinistra algherese evidenziano poi che «a Cuguttu si continua ad allargare il sito di accumulo, quando è ancora lì presente la sabbia mista a alghe che vi era stata portata nel 2019 dal Comune e dai concessionari. In mezzo ad essa sono cresciute erbacce e piante ed è alto il rischio che parte di questa sabbia vada perduta in quanto, mista a posidonia, è stata posta sulla terra nuda. Una situazione simile, peraltro, si può, vedere anche nel sito di accumulo “temporaneo”di Punta Negra».

La nota si conclude ricordando che «dopo che nella consiliatura precedente si era riusciti, con molto impegno e non poca fatica, a trovare le risorse per eliminare il sito di accumulo di San Giovanni, restituendo ad Alghero un pezzo importante di arenile, ora siamo tornati alla creazione di immensi siti di stoccaggio, definiti temporanei, ma che temporanei non sembrano». (n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes