Nel reparto di Pneumologia macchinari vecchi e inadeguati

wALGHERO. «Facciamoci trovare preparati a trattare i pazienti che hanno affrontato il virus: programmiamo il post Covid-19 rafforzando Pneumologia». A chiederlo sono Forza Italia, Psd’Az, Gruppo...

wALGHERO. «Facciamoci trovare preparati a trattare i pazienti che hanno affrontato il virus: programmiamo il post Covid-19 rafforzando Pneumologia». A chiederlo sono Forza Italia, Psd’Az, Gruppo Misto e Udc i quali, in una nota evidenziano i problemi cui vanno incontro i pazienti che in città non vedono garantita un’assistenza adeguata a causa dei macchinari obsoleti e locali troppo piccoli dove poter essere visitati. «Specie per i ricoverati con patologie polmonari, cardiovascolari, neurologiche, reumatologiche e psicologiche bisogna riflettere su come il sistema sanitario debba affrontarle. Soprattutto le conseguenze a carico dell'apparato respiratorio. Il follow-up di questi pazienti deve prevedere un puntuale percorso di valutazione clinica-strumentale finalizzato in primo luogo alla diagnosi delle complicanze da Covid-19, fino ad affrontare le esigenze acute e gestire i pazienti sotto l'aspetto psicosociale. Oggi – proseguono – il presidio tisiopneumologico e di fisiopatologia respiratoria dell'Ospedale Marino, presenta forti criticità in termini strutturali, di apparecchiature e di personale. Crediamo - concludono - che il sindaco Conoci debba chiedere l'intervento della Ats». (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes