Opere pubbliche, dal Pnrr arriva una pioggia di euro

Il governo conferma lo stanziamento di 4,1 milioni per la Riviera del Corallo Tra gli interventi previsti anche quelli nelle scuole Sacro Cuore e La Pedrera  

ALGHERO. Buone notizie per la Riviera del Corallo arrivano dal ministero dell’Interno, che di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze ha confermato il finanziamento di 4,1 milioni di euro per investimenti sulle opere pubbliche e la messa in sicurezza del territorio. Le manifestazioni di interesse alle quali l’amministrazione comunale ha partecipato, trovando riscontro nei giorni scorsi con la messa a disposizione delle somme, riguardano più azioni negli ambiti dell’edilizia scolastica e della viabilità rurale. Nello specifico, in base a quanto già anticipato tempo fa dalla stessa giunta Conoci, sono stati finanziati il restauro con efficientamento di tetto e facciate della scuola Sacro Cuore (600 mila euro), la manutenzione straordinaria del solaio della scuola La Pedrera (535 mila euro), la sistemazione e messa in sicurezza delle strade rurali in località Mamuntanas-salto Don Peppino-Ungias (900 mila euro), la manutenzione straordinaria della viabilità rurale del comune di Alghero (990 mila euro ), la manutenzione straordinaria di ponti e attraversamenti su viabilità rurale (985 mila euro).

Le corpose risorse disponibili, destinate agli interventi ammessi, sono confluite nella linea progettuale “Interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei Comuni - M2C4 - Investimento 2.2” nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). «Interveniamo con un’importante dotazione di risorse finanziarie per progettualità necessarie nei due settori individuati – commenta il sindaco Mario Conoci – con particolare riferimento alle esigenze delle borgate che soffrono di una mancata attenzione in un settore fondamentale quale è quello della sicurezza nella viabilità».

Il ministero dell’Interno provvederà ad erogare i contributi secondo modalità stabilite che prevedono una prima quota del 20% entro il prossimo febbraio, per poi proseguire con gli stati di avanzamento dei lavori. «Iniziamo da subito la fase della progettazione – assicura l’assessore comunale alle Opere pubbliche Antonello Peru – per avviare con celerità tutti i successivi passi del procedimento che ci consentirà di aprire i cantieri e immettere nel circuito una buona iniezione di risorse».

Gli investimenti sulle opere pubbliche si sommano a quelli in via di attuazione, con un impegno che, nonostante le difficoltà dovute all’emergenza – hanno evidenziato dagli uffici comunali – vede ora la fase della ricaduta. «Il lavoro degli uffici tecnici è incessante – aggiunge l’assessore alle Opere pubbliche – e, parallelamente alle risorse dedicate alle tante manutenzioni straordinarie che la città che il territorio attende, ci sono le risorse che provengono dalla programmazione che, come in questo caso, giungono alla fase attuativa».

Peru ricorda che, sul fronte lavori pubblici, recentemente sono arrivati ulteriori contributi regionali oltre che dall'avanzo di bilancio comunale.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes