Sestu ricorda Emanuela Loi a 25 anni dalla sua tragica morte

Emanuela Loi

L'agente di polizia faceva parte della scorta vittima con Borsellino della strage del 19 luglio 1992

SESTU. Sestu onora la figura di Emanuela Loi nel giorno del 25° anniversario della sua scomparsa. Emanuela Loi, l’agente di pubblica sicurezza, una dei componenti la scorta del giudice Paolo Borsellino, morta il 129 luglio  1992 a Palermo nella strage di via D’Amelio.”Noi non dimentichiamo” è il titolo della manifestazione programmata dal comune di Sestu, dalla polizia di stato, da Libera Sardegna, dal centro di servizio per il volontariato “Sardegna solidale” e dall’associazione “Musicanova”.

Al termine della messa di suffragio celebrata alle 9,30 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire dall’arcivescovo di Cagliari monsignor Arrigo Miglio è stata deposta una corona di fiori sulla tomba ed è stato inaugurato un murales, raffigurante la giovane agente scomparsa, realizzato da artisti della “steet art”.

Alle 12 nella “casa Ofelia” di via Parrocchia ha aperto i battenti la mostra “Falcone e Borsellino” realizzata dall’agenzia Ansa con la collaborazione del consiglio dei ministri. La manifestazione sarà conclusa da “JaManuela Festival” che si svolgerà a partire dalle ore 20 in piazza 1 Maggio.

Un momento della commemorazione

Saranno presenti i familiari Claudia e Marcello, il sindaco di Sestu Paola Secci, l’arcivescovo di Cagliari monsignor Arrigo Miglio, il vice prefetto di Cagliari Andrea Leo, il vicepresidente nazionale di” Libera” Davide Pati, il referente di “Libera Sardegna” Giampiero Farru e i parroci di Sestu don Onofrio Serra e don Franco Puddu.

Seguirà poi l’esibizione di otto band musicali cagliaritane : Musicanova Band, Befunk, Rock Stori Quintet, Easysound, Almamediterranea, Alessandro Lilliu Band, Santana Tribe, Clan dei Mercanti e Servi. Ospiti della serata saranno Ronnie Jones Paki e Franco Malgioglio. Al concerto, aperto a tutti, parteciperanno i giovani del campo di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie “E!state liberi” in corso di svolgimento a Gergei e le associazioni di volontariato della Sardegna e i presidi territoriali di “Libera Sardegna”. (Alessandro Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes