Salva una donna che voleva suicidarsi, il Comune di Iglesias ringrazia un giovane carabiniere

L'appuntato Damiano Muffaldi tra il sindaco di Iglesias Mauro Usai e il presidente del consiglio comunale Daniele Reginali

Cerimonia in municipio per l'appuntato Daniele Muffaldi

IGLESIAS. La scorsa settimana aveva salvato, libero dal servizio, la vita a una giovane donna che tentava di suicidarsi gettandosi da un ponte, questa mattina 8 ottobre l’appuntato dei carabinieri Damiano Muffaldi, in forza alla Compagnia di Iglesias, è stato ringraziato pubblicamente e ufficialmente dal sindaco della cittadina mineraria, Mauro Usai, e dal presidente del consiglio comunale, Daniele Reginali, che gli hanno consegnato una targa di encomio a nome dell’Amministrazione e dell’intera comunità iglesiente.

Nel corso della consegna, alla quale hanno partecipato anche la giunta municipale, una rappresentanza di consiglieri e per l’Arma il capitano Fabio Alfieri, comandante la Compagnia di Iglesias, e i marescialli Gabriele Bauso ed Emilio Meloni, il sindaco ha ringraziato l’appuntato Muffaldi «per il gesto di coraggio e altruismo che ha permesso di salvare una vita umana», aggiungendo che «in un momento di grave difficoltà per tante persone, come quello che stiamo vivendo, la presenza dell’Arma dei carabinieri rappresenta un importante supporto alla nostra comunità, grazie ad un servizio fatto di professionalità e umanità».

Il presidente del Consiglio comunale ha sottolineato come la consegna della targa rappresenti «un encomio all’appuntato Muffaldi ed un riconoscimento per l’attività quotidiana dei carabinieri, presidio di legalità testimoniato anche dal profondo legame che lega la città di Iglesias all’Arma, essendo tra l’altro sede della Scuola allievi carabinieri».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes