Ruba nei supermercati con un abile stratagemma, arrestato a Cagliari

CAGLIARI. Si era inventato uno stratagemma personale per fare incetta di prodotti al supermercato e di non pagarli quando passava alla cassa: svuotava il cartello mettendo i prodotti sul nastro scorrevole mentre la cassiera li passava al lettore ottico, lui faceva finta di cercare il portafogli nello zainetto che aveva in spalla e dicendo di non trovarlo diceva alla cassiera di lasciare in sospeso la spesa che sarebbe andato a prendere il portafoglio dimenticato nell’auto. Ma intanto dentro lo zainetto aveva altra merce rubata e poco ingombrante, in prevalenza profumi di marca. Al che si allontanava (o almeno ci provava), ovviamente per non tornare più, portandosi via la refurtiva nascosta nello zainetto.

Ieri 17 gennaio è però andata male a Renzo Marongiu, cagliaritano di 49 anni, personaggio piuttosto noto alle forze di polizia e ai giudici. La guardia giurata di un supermercato cittadino lo ha bloccato fino all’arrivo di una pattuglia della polizia. Ad un primo controllo, l'uomo è risultato in possesso di diverse confezioni di profumo per un totale di 102 euro, una confezione di salmone, un coltello in metallo e un paio di forbici. La perquisizione è stata estesa all’autovettura dell’uomo, permettendo di rinvenire dietro il sedile anche 18 confezioni di salmone e 2 scatole di gamberoni. Da accertamenti effettuati è emerso che l’uomo, poche ore prima, con lo stesso metodo, aveva commesso il furto di quest’altra merce in un altro supermercato adiacente al primo esercizio commerciale.

Arrestato per il reato di furto aggravato e continuato, Marongiu è stato riaccompagnato presso la propria abitazione in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina 18 gennaio.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes