Malamovida a Cagliari, giovane denunciato per lesioni gravi

Reati commessi in centro il 20 giugno quando il 24enne aveva aggredito altri due ragazzi

CAGLIARI. Aggressione e botte selvagge durante la movida a un giovane che lo aveva rimproverato per la velocità pericolosa fra la gente, individuato a seguito di indagini e denunciato dagli uomini della squadra mobile un 24enne cagliaritano. Poco dopo la mezzanotte del 20 giugno, dopo aver trascorso una serata nei locali del centro, due giovani stavano per salire a bordo della loro autovettura, parcheggiata vicino al bastione Saint Remy.

Proprio in quel momento una Fiat 500, con a bordo tre ragazzi e una ragazza, è transitata a forte velocità rischiando di investire i due ragazzi. Sentite le lamentele di questi ultimo, il conducente faceva subito retromarcia, scendeva dal mezzo e, aiutato da uno dei suoi amici, colpiva più volte con calci e pugni un o dei due ragazzi, che rimaneva a terra in stato di choc. Anche l’amico, nel tentativo di difendere il coetaneo, veniva colpito da un pugno. Gli aggressori risalivano sull’auto e si allontanavano a forte velocità. I due, nonostante le ferite riportate riuscivano a contattare il 113.

L’intervento degli agenti della Squadra volante e dei paramedici del 118 aveva consentito di prestare le prime cure ai due giovani. Uno di questi veniva trasportato all’ospedale Brotzu, dove i medici gli diagnosticavano un trauma facciale e una contusione dell’anca destra.

Dalle prime testimonianze è iniziata la attività di indagine che è stata poi conclusa dagli investigatori della sezione “Reati contro la persona” della squadra mobile, che hanno individuato la Fiat 500, partendo solo da alcuni numeri e lettere della targa per poi giungere all’identità dell’aggressore. L’uomo, 24 anni cagliaritano, è stato denunciato per lesioni personali aggravate in concorso. L’attività di indagine prosegue per identificare gli altri complici.(luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes