La Nuova Sardegna

Cagliari

Truffe

Truffa dello specchietto, 27enne di Quartu nei guai

di Luciano Onnis
Truffa dello specchietto, 27enne di Quartu nei guai

Il giovane ha raggirato un anziano facendosi consegnare 250 euro

29 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Giba La truffa dello specchietto, finora a esclusiva pratica di malfattori slavi, sembra aver attecchito anche fra i sardi e qualcuno comincia a specializzarsi nella discutibile arte truffaldina. Ieri, giovedì 28 dicembre a Giba, a conclusione di un’attività di indagine intrapresa a seguito di una querela presentata da un 80enne, pensionato del luogo, i carabinieri del paese hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica del Tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, un 27enne di Quartu, operaio.

Le indagini condotte dai militari dell’Arma hanno consentito di appurare che mentre il denunciante si trovava a Cagliari a bordo della propria Fiat Panda, era stato sorpassato ed esortato a fermarsi dal giovane quartese, conducente di un furgone Fiat Scudo, intestato a una società di noleggio di Assemini.

Con abili argomentazioni e dunque con artifici e raggiri, il 27enne aveva convinto la malcapitata vittima della circostanza di aver urtato e rotto lo specchietto retrovisore del proprio furgone, argomentando quindi a proposito di classi di merito assicurative e sulla presunta convenienza di risolvere senza denunce, si era fatto consegnare sull’unghia 250 euro in contanti, a titolo di risarcimento per le necessarie riparazioni. Naturalmente si era trattato soltanto di un’abile simulazione. Ripensando a quanto era accaduto, l’anziano aveva infine compreso di essere stato raggirato e si era rivolto ai carabinieri.

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 12: 18,4 per cento

Le nostre iniziative