La Nuova Sardegna

Cagliari

L’aggressione

Commenta su Instagram la foto di un ragazzo, sedicenne pestata da due coetanee a Cagliari

di Luciano Onnis
Commenta su Instagram la foto di un ragazzo, sedicenne pestata da due coetanee a Cagliari

La madre della vittima ha pubblicato su Facebook le foto delle ferite subite dalla figlia e ha detto che è pronta la denuncia

20 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Pestata a sangue da due coetanee per via di alcuni commenti su Instagram su un ragazzo con cui avrebbe voluto cominciare una storia. È la disavventura che sarebbe capitata a una sedicenne di Quartu nel tardo pomeriggio di domenica 19 al Poetto nella zona del parco giochi vicino al locale Cavalluccio Marino.

I medici del pronto soccorso dell’ospedale Santissima Trinità le hanno assegnato cinque giorni di cure per traumi cranico e cervicale ed escoriazioni. Ad aggredirla sarebbero state due coetanee cagliaritane residenti nel quartiere di Sant’Elia, di cui la vittima conosce almeno un nome e lo avrebbe fornito ai carabinieri.

La madre della sedicenne picchiata si è riservata di presentare in caserma una denuncia formale, cosa che al momento non è però ancora avvenuta. Secondo quanto raccontato dalla donna e pubblicato sui social assieme alle foto della figlia con i segni dell’aggressione, le protagoniste non si conoscevano personalmente e neppure di vista.

Tutto sarebbe nato per via di commenti di apprezzamento da parte della sedicenne quartese ai post su Instagram di un ragazzino che a lei piaceva moltissimo e con cui aveva chiaramente espresso il desiderio di iniziare una love story. La cosa non è piaciuta però a una delle ragazze cagliaritane, interessata anche lei al ragazzino, che avrebbe ripetutamente chiesto alla potenziale rivale di incontrarsi per un chiarimento. Incontro che alla fine c’è stato.

Le due ragazze si sono date appuntamento per il tardo pomeriggio di domenica nel parco giochi del Poetto, ma la cagliaritana si è presentata con un’amica, anche lei minorenne. Qualche parola, poi sarebbero cominciate le botte da parte della giovanissima sfidante, con l’amica a darle man forte. La sedicenne di Quartu è stata sopraffatta, sbattuta con la testa contro un cancello e trascinata a terra per un braccio. Fortunatamente sono intervenute altre persone che si trovavano sul posto e hanno messo fine al pestaggio.

Le due picchiatrici si sono allontanate e hanno fatto perdere le loro tracce. Intanto sul posto sono arrivati la madre 55enne della ragazzina pestata, un’ambulanza del 118 e i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Cagliari. La ragazza è stata portata al pronto soccorso del Santissima Trinità e medicata, con assegnazione di cinque giorni di prognosi.

Oggi la madre della ragazza ha pubblicato sul suo profilo social le foto delle ferite su sua figlia e chiesto la condivisione per denunciare il grave fatto di violenza. Ha anche scritto che la denuncia ai carabinieri è pronta e sarà presentata quanto prima. 

In Primo Piano
L’addio

Arzachena, in centinaia per l’ultimo saluto a Ivan Dettori

Le nostre iniziative