La Nuova Sardegna

Cagliari

Criminalità

Bombe e scritte intimidatorie, tre persone arrestate nel Cagliaritano

Bombe e scritte intimidatorie, tre persone arrestate nel Cagliaritano

Nell’operazione Revenge bomb sono indagate complessivamente 5 persone

21 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari È in corso, dalle prime ore del mattino di oggi 21 maggio un’operazione della polizia di Stato di Cagliari, in particolare della Digos, finalizzata all’esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di tre soggetti, emessa dal gip del Tribunale di Cagliari. Nel corso della stessa operazione sono stati altresì eseguiti complessivamente 5 decreti di perquisizione personale e locale, emessi nell’ambito del medesimo procedimento dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. I destinatari della misura cautelare sono tre uomini, di cui due 21enni e un 38enne, quest’ultimo recentemente arrestato dalla locale Squadra Mobile per traffico di stupefacenti nell’ambito di un’indagine stralcio di quella in argomento.

Gli altri due soggetti destinatari dei decreti di perquisizione, oltre ai tre sopra menzionati, sono un 19enne e un 20enne, tutti residenti nell’hinterland cagliaritano. I predetti sono indagati, a vario titolo, per le ipotesi di reato di danneggiamento aggravato, fabbricazione o detenzione di materiale esplodente, violenza o minaccia a un pubblico ufficiale aggravata, minaccia e diffamazione aggravate, per fatti commessi il 2 dicembre 2023 a Villaspeciosa, nel Cagliaritani, quando gli stessi avrebbero effettuato un attentato dinamitardo ai danni del figlio di un ispettore della Digos. Gli stessi sono anche ìndagati per atti diffamatori e minatori ai danni di un’amica del figlio dell’ispettore, nonché scritte minatorie sul muro del cimitero comunale nei confronti del comandante dei carabinieri della stazione di Vallermosa. (luciano onnis)

In Primo Piano
Incidente stradale

Tragedia a Pula: investe un cervo con lo scooter, cadendo batte il capo e muore

Le nostre iniziative