Il Comune compra la casa di Cambosu

Orotelli, l’abitazione dello scrittore di “Miele amaro” diventerà patrimonio della fondazione a lui intitolata

OROTELLI. La casa natale dello scrittore Salvatore Cambosu è stata definitivamente acquisita dal comune di Orotelli.

L’edificio, una volta perfezionati gli atti di acquisto, sarà trasferito alla Fondazione che porta il nome dello scrittore orotellese di cui quest’anno, a novembre, ricorre il cinquantesimo anniversario della morte. Nei prossimi giorni verrà definita la compravendita notarile per il prezzo di 115mila euro, valore stimato dall’Agenzia del territorio di Nuoro.

La somma è stata già versata dalla Regione nelle casse comunali. Il finanziamento rientra nell’ambito della somma di 750mila euro che il consiglio regionale, con un’apposita legge pro Cambosu, ha destinato all’acquisto e alla ristrutturazione della casa, delle pertinenze e degli arredi di proprietà degli eredi di Salvatore Cambosu. Un’eredità che ora diventa patrimonio culturale pubblico. Il tutto per la trasformazione dell’edificio in un museo permanente che abbia come finalità la valorizzazione e la conoscenza umana e culturale della figura e delle opere dell’autore di “Miele amaro”.

A condurre per mano questo progetto, voluto dall’amministrazione comunale di Orotelli guidata dal sindaco, Nannino Marteddu, sarà la Fondazione “Salvatore Cambosu” della quale è presidente lo stesso primo cittadino.

«La figura di Cambosu – dice il sindaco – è diventata per noi un volano culturale non solo per fare crescere la nostra comunità, ma anche per stimolare la ricerca, la lettura e la voglia di conoscenza della nostra letteratura da parte dei giovani, anche fuori dalla Sardegna». Un obiettivo, questo, che ha preso corpo con il progetto del parco letterario multimediale dedicato ai luoghi dello scrittore e, soprattutto, con il bando, nel 2012, del primo premio letterario Salvatore Cambosu. Il premio è diviso in tre sezioni: due letterarie e una dedicata al video-cortometraggio. È prevista anche una particolare sezione letteraria per i concorrenti tra i 14 e i 18 anni. La partecipazione è gratuita. Le opere dovranno essere inviate alla sede della Fondazione entro il primo agosto 2012.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes