L’asino Acciaio trionfa al palio e diventa campione d’Italia

Da Ollolai alla gara nazionale di Camposano nei pressi di Napoli col fantino Valentino Bussu

OLLOLAI. L’asino Acciaio non smentisce il contenuto e l’origine del suo nome, affibbiatogli dai suoi padroni e vola velocissimo sulla pista, taglia per primo il traguardo del palio nazionale di Camposano, non lontano da Napoli. Ollolai e la Sardegna per merito suo, ma anche del fantino Valentino Bussu sono campioni d’Italia. Il titolo e la medaglia d’oro sono stati conquistati la domenica pomeriggio alle ore 18 davanti a un pubblico di oltre diecimila persone provenienti oltre che dal paese organizzatore, Camposano, appunto, di circa 5.000 abitanti, anche dalle altre tredici regioni italiane partecipanti al palio nazionale.

Da Ollolai sono partite trenta persone per affiancare e sostenere Valentino e Acciaio, già campioni della Sardegna nel palio degli asinelli che si tiene ogni anno a luglio, nella piazza circolare del paese, ma anche secondi classificati, lo scorso anno in quello nazionale della Campania. Dove avant’eri, dopo una giornata di manifestazioni musicali e folcloristiche alle quali ha partecipato anche il gruppo folk ollolaese, si sono schierati ai bordi della pista per incoraggiare i loro corridori.

Gli asinelli, agli ordini dello starter sono partiti con l’inizio della kermesse veloce per tutti. «Ma lo sprint del concorrente Acciaio accende la tifoseria sarda _ come ha già comunicato con una sua sorta di telecronaca scritta, Franca Bussu. che affianca il presidente della Pro Loco, Pierpaolo Soro, organizzatori del viaggio in Campania _ è tutto uno sventolare di bandiere e i più gettonati sono proprio Acciaio e il concorrente laziale Pino. È una lotta tra i due preferiti che all’inizio della dirittura finale arrivano quasi appaiati. Ma vicino al traguardo le cose iniziano a cambiare sensibilmente: acciaio prende le redini della situazione ed è padrone del campo. Viene incitato focosamente dal fantino Valentino Bussu che, con coraggio e determinazione. porta l’asino alla conquista del palio».

«La folla è in delirio _ prosegue Franca Bussu_ esplode l’entusiasmo della delegazione isolana con la. conseguente invasione della pista accompagnata anche dagli applausi degli ospiti campani. È una grandissima soddisfazione per la delegazione sarda guidata dal presidente della Pro Loco di Ollolai, Pierpaolo Soro e composta dal direttivo stesso dell’associazione turistica e dal gruppo folk Balladores che ha animato la sfilata storica che precedeva il palio. Costumi, bandiere a blasoni per far festa a Ollolai e alla Sardegna intera: Campioni d’Italia».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes