nuoro
cronaca

Stagno di Posada: nuova vita con l'ingresso nel parco di Tepilora

Il plauso dell'assessora regionale all'Ambiente Donatella Spano


22 novembre 2018


CAGLIARI. Nuova vita per lo stagno di Posada, inserito nell'elenco delle Riserve naturali e riconosciuto dall'Unesco Riserva della biosfera Mab. Con 400mila euro stanziati dalla Giunta sarà acquisito dall'Ente Parco di Tepilora e valorizzato come zona umida nell'ambito del progetto di sviluppo locale da 15 milioni di euro firmato da Regione e Unione di Comuni del Montalbo all'interno della Programmazione territoriale.

«L'ente aveva manifestato l'esigenza di acquisire e valorizzare questo compendio di grande pregio - ha spiegato l'assessore alla Programmazione, Raffaele Paci - oggi abbiamo la possibilità di dare riscontro a questa esigenza, emersa in fase di co-progettazione del progetto di sviluppo territoriale».

«Lo sviluppo sostenibile è l'unico possibile per il nostro futuro e il Parco sta lavorando dall'inizio in questa direzione», ha commentato l'assessora all'Ambiente Donatella Spano.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.