Coronavirus, allarme a Nuoro: 10 primari chiedono di chiudere il San Francesco

Ospedale in difficoltà dopo la scoperta di 15 casi positivi. Costretti allo stop il blocco operatorio e la Rianimazione

NUORO. Dieci primari dell'ospedale San Francesco di Nuoro chiedono la chiusura di tutte le attività dell'ospedale, comprese le urgenze, se non sarà dato loro conto della lista degli operatori sanitari, ufficialmente 15, risultati positivi al tampone del coronavirus. Lo chiedono alla direttrice della Assl di Nuoro, Grazia Cattina, e alla direttrice sanitaria del presidio ospedaliero Antonella Tatti. Una presa di posizione durissima, che arriva in una situazione di pressoché totale mancanza di informazioni da parte dei vertici dell'Assl.Peraltro gli stessi primari chiedono che vengano immediatamente forniti gli strumenti di protezione (mascherine, guanti). Insomma, il San Francesco potrebbe essere un gigantesco focolaio di coronavirusI quindici tamponi positivi al Covid-19 rilevati all'ospedale San Francesco di Nuoro sono la punta di un iceberg dai contorni indefiniti, visto che nulla trapela dall'Ats-Assl di Nuoro sul numero delle persone attualmente sotto osservazione, su quante si trovino in quarantena, né sulle misure adottate per rendere la torre, i tredici piani dell'ospedale con annessi e connessi, sicuri per lavoratori e utenti. Una cosa è certa: a oggi l'ospedale non è chiuso, perché l'attività, seppur ridotta alle emergenze indifferibili, prosegue.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes