L'assessore regionale Nieddu: "Oncologia non sarà trasferita dal San Francesco di Nuoro"

La protesta di oggi 7 ottobre a Nuoro (foto massimo locci)

L'esponente della giunta Solinas dopo la manifestazione di protesta: "Questo è un presidio sanitario fondamentale per tutta la Sardegna"

NUORO. «Non ci sarà alcun trasferimento del reparto di Oncologia dell'ospedale San Francesco di Nuoro, né allo Zonchello, né all'interno del reparto dell'ex Pediatria dello stesso nosocomio». Lo assicura l'assessore regionale della Sanità Maria Nieddu, in risposta alla manifestazione di questa mattina davanti al presidio ospedalierio, che ha visto la partecipazione di circa 400 pazienti oncologici, alcuni dei quali incatenati per protesta.

«In particolare - precisa l'esponente della Giunta Solinas - l'ipotesi di trasferimento allo Zonchello era già stata bloccata sul nascere a seguito del mio intervento, ancor prima che venisse indetta la manifestazione odierna. D'accordo con l'Ats, abbiamo stabilito che l'eventuale decisione per la riorganizzazione degli spazi per l'emergenza Covid non verrà mai presa andando a scapito dei pazienti».

«L'ospedale San Francesco - ribadisce l'assessore - è un presidio fondamentale per le cure oncologiche non solo nel centro Sardegna, ma di tutto il sistema regionale e non esiste alcun disegno politico che possa depotenziarlo. Al contrario il nostro obiettivo è quello di potenziare i servizi andando a risolvere le carenze di personale che sono la prima ragione di sofferenza di una struttura che rimane sempre un'eccellenza». (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes