Mamoiada, parte l’operazione “svecchiamento”

Il sindaco Barone riconfermato: «Tra le nostre priorità i progetti per nuove opere e infrastrutture»

MAMOIADA. È già al lavoro la nuova giunta di Mamoiada guidata dal riconfermato a pieni voti nell'ultima tornata elettorale, sindaco Luciano Barone che parla della sua nuova avventura al comando di un paese in via di svecchiamento, come lo ha definito. «È andata bene, c’è stata una buona partecipazione nonostante un periodo nefasto, che comunque ci tenevo che venisse salvaguardato a prescindere. C’è stata una bella partecipazione e anche gli avversari hanno avuto un buona partecipazione all'urna e questo è un ottimo risultato quando una comunità partecipa in maniera attiva in una campagna elettorale ma non solo. Anche nella progettazione per amministrare la comunità. Questo – aggiunge Barone – penso sia il dato più importante in assoluto. Certo, il mio gruppo ha avuto la meglio ma ci sono tutti i presupposti perché si possa lavorare e collaborare per la costruzione di una squadra unica anche con l'altro gruppo. Questo, senza andare a ledere quello che è il loro ruolo più importante che è il controllo dell'opera della maggioranza. Da questo punto di vista ovviamente non ci attendiamo sconti e questo ci permette di fare sempre meglio».

«Abbiamo avuto già il primo consiglio e l’insediamento però – precisa il sindaco – devo dire che i contatti con l’opposizione sono abbastanza frequenti anche perché c’è una situazione non facile a causa di questa pandemia che vede anche Mamoiada coinvolta in pieno. Siamo messi abbastanza male – confessa Luciano Barone – ho già dovuto applicare le ordinanza con chiusura delle scuole e attività. C’è un numero di positivi conclamato che vanno oltre le cento unità, diversi ricoverati e il fatto più preoccupante che sono i decessi. Purtroppo non possiamo fare altro che ribadire le regole da seguire scrupolosamente. Non abbiamo altri strumenti, dobbiamo essere noi ad tutelarci e l’unico modo è rispettare quelle poche regole di vitale importanza». Emergenza Covid in primo luogo ma anche le altre priorità? «Noi siamo in continuità perché stiamo dando seguito a tutta quella che era la programmazione lasciata in sospeso. Mamoiada sta vivendo oggi una fase di svecchiamento dal punto di vista strutturale. Ci sono diversi interventi importanti alla quale si sta dando seguito. Dall’illuminazione pubblica, all’acqua potabile, al sistema di depurazione. Sono tutti aspetti importanti. Mi aspetto risorse anche per le infrastrutture. Queste le priorità, oltreché potenziare tutti quei contenitori dove i nostri ragazzi carpiscano quelle nozioni della convivenza che in un comune sono gli impianti sportivi e le scuole. La nuova giunta? Ho riconfermato come assessore all'ambiente e alle attività produttive, Cristina Pisu che ha anche la delega di vicesindaco. Ai servizi sociali c'è un'altra donna, Daniela Gregu. Assessore alla cultura e al sistema museale è Pino Ladu e Dario Gungui, Baralla, che è assessore allo sport, Lavori Pubblici e urbanistica».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes