Tratte Tirrenia a rischio, Pd in campo

Arbatax, Mameli: «Serve il riconoscimento di un collegamento diretto»

ARBATAX. Paventata soppressione delle tratte marittime Tirrenia da e per Arbatax: scende in campo anche la Federazione Ogliastra del Partito democratico. «Il Pd, che in questi anni si è sempre impegnato su questo fronte, anche attraverso i propri rappresentanti nelle istituzioni – dice la segretaria di Federazione dem, Tiziana Mameli – ha sempre sostenuto che la linea Arbatax-Civitavecchia-Cagliari vada istituita solo come linea Arbatax-Civitavecchia e viceversa e non come passaggio di una linea che termina nello scalo marittimo di Cagliari. La destinazione di Arbatax con scalo programmato, è spesso e volentieri sospesa e disattesa dalla Tirrenia con argomentazioni a noi poco chiare e con evidente destabilizzazione della prenotazioni per tale tratta».

Per la segretaria del Pd Ogliastra si ha bisogno del riconoscimento di una tratta diretta senza prolungamenti. «Così come si ha bisogno di un approfondimento – prosegue – sulla tratta Arbatax-Olbia-Genova per capire se ci sono i numeri per un’eventuale ripristino». Ma non è tutto, perché Tiziana Mameli sottolinea un passaggio. «Quello che chiediamo, ai fini turistici, commerciali, e ai fini della garanzia del trasporto pubblico in continuità territoriale – rimarca – è l'istituzione di una tratta diretta che ci permetta di incrementare i numeri dei passeggeri senza ulteriori scali. Queste sono due richieste che proporremo e condivideremo in un confronto con tutte le parti. L’istituzione di un tavolo immediato che prenda una decisione unitaria e condivisa da tutto il territorio è necessaria per affrontare con forza il problema nel più breve tempo possibile».

Il Pd Ogliastra, dopo le manifestazioni in porto, vede come segnale positivo che un intero territorio abbia reagito alla crisi dei trasporti marittimi, e in particolare per quanto riguarda la probabile soppressione della tratta con Civitavecchia. Le manifestazioni sono anche la dimostrazione «che questa è una battaglia di tutta l’Ogliastra, e va assunta una posizione che sia condivisa da tutti». Viene chiesta a convocazione immediata di un tavolo per decidere tutti insieme una piattaforma di richieste da presentare alla giunta regionale e al Mit. (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes