Tortolì, scuole chiuse per screening

Lunedì gli istituti superiori non riaprono: previsti test su docenti, Ata e studenti

TORTOLÌ. Al contrario di quanto avverrà in tutto il territorio isolano, per gli studenti dei nove istituti superiori cittadini, lunedì 1 febbraio non ci sarà il rientro a scuola almeno per il 50 per cento in presenza. Come previsto da un’ordinanza del sindaco Massimo Cannas, e dalle circolari dei dirigenti dei due Istituti di istruzione superiore Ianas (che comprende Ipsia, Agrario, Nautico, Alberghiero, Sociosanitario) e Iti (cui fanno capo Istituto tecnico industriale, Itc, Liceo classico, Liceo scientifico), Gian Battista Usai e Giacomo Murgia, lunedì 1 e martedì 2 febbraio le scuole resteranno chiuse per uno screening sul personale docente e Ata, mentre nei due giorni successivi toccherà agli studenti. Dopo lo stress test tenuto in Ogliastra in due tornate, lunedì 4 e martedì 5, oltre a lunedì 11 e martedì 12, per gli studenti medi, i loro docenti e il personale Ata, ci saranno nuovi tamponi. Il Comune, sotto il coordinamento del servizio di Igiene pubblica e dell’Usca, promuove quindi in collaborazione con i dirigenti degli Istituti superiori locali uno screening con tamponi rapidi rivolto agli studenti e al personale scolastico. «L’obiettivo – spiega il sindaco – è di consentire l’imminente rientro a scuola in sicurezza.Lo screening si terrà nelle palestre dell’Iti e dello Ianas. Lunedi e martedì, dalle 14 alle ore 18, e riguarderà il personale scolastico. Mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 14 sarà rivolto agli studenti». Per rendere più agevole e sicuro il rientro a scuola, in accordo con i dirigenti e i sanitari, il sindaco ha firmato ier iun’ordinanza che dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole superiori lunedì e martedì. «Questo – viene rimarcato – al fine di prevenire potenziali dinamiche di incremento del rischio correlate agli spostamenti in ingresso ed uscita dagli istituti prima dello screening generale». (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes