Antonella Carboni nuova presidente dell’Avis di Bolotana

BOLOTANA. Antonella Carboni è la nuova presidente dalla sezione Avis di Bolotana per i prossimi quattro anni. È stata eletta dal nuovo direttivo scaturito dall’assemblea annuale dell’associazione dei...

BOLOTANA. Antonella Carboni è la nuova presidente dalla sezione Avis di Bolotana per i prossimi quattro anni. È stata eletta dal nuovo direttivo scaturito dall’assemblea annuale dell’associazione dei donatori di sangue che si è tenuta nei giorni scorsi nella sede sociale del sodalizio che, fino a qualche giorno fa, era presieduto da Christian Concas che ha concluso il suo mandato.

Nel corso dell’assemblea è stato rinnovato anche il direttivo dell’associazione del quale fanno parte, oltre ad Antonella Carboni, anche Pinella Sale (vice presidente), Sergio Fortunati (segretario), Costanza Onida (amministratore) e i consiglieri Claudia Bussa, Francesca Nieddu ed Elena Nieddu.

A fare parte del collegio dei revisori dei conti sono, invece, stati chiamati Daniel Deriu, che ricoprirà la carica di presidente, Gloria Ara, Paola Mameli, Lorena Pintore e Francesco Corda.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Antonella Carboni subito dopo l’elezione – è quello di rafforzare sempre di più la nostra associazione sia in termini di soci e sia nel numero di donazioni. Punteremo, in particolare, su una radicale campagna di promozione della donazione del sangue per fare capire, soprattutto ai giovani, l’importanza vitale del gesto di altruismo che i donatori di sangue compiono periodicamente e in modo anonimo e gratuito a favore degli ammalati e dei talassemici. Voglio ricordare, infine – conclude la nuova presidente dell’associazione di dei donatori – che in questo momento di pandemia, la donazione del sangue avviene sempre in condizioni di sicurezza e nel rispetto delle regole».

La sezione Avis di Bolotana, che conta 213 soci, è stata costituita nel 1987. Oltre a svolgere l’attività a Bolotana, l’associazione di volontariato organizza anche le donazioni nei comuni di Orotelli, Ottana e Silanus.

Le sacche di sangue raccolte nel 2020, nonostante l’emergenza del coronavirus, sono state 374, dieci in più dell’anno precedente.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes