nuoro
cronaca

Bolotana le polemiche riguardano anche le mascherine

BOLOTANA. «Quali sono stati i criteri adottati dalla giunta comunale per chiamare a effettuare le vaccinazioni anti-Covid i cittadini al di sotto degli ottanta anni nel momento in cui le stesse erano...


09 maggio 2021 di Federico Sedda


BOLOTANA. «Quali sono stati i criteri adottati dalla giunta comunale per chiamare a effettuare le vaccinazioni anti-Covid i cittadini al di sotto degli ottanta anni nel momento in cui le stesse erano destinate esclusivamente agli ultraottantenni?». È quanto chiede di sapere, in una lettera-interrogazione alla sindaca di Bolotana, Annalisa Motzo, il consigliere dell’opposizione in consiglio comunale, Armando Saba. Le vaccinazioni, effettuate a fine marzo nell’hub allestito dall’Ats nella sala del consiglio comunale, erano destinate, stando al comunicato diffuso dal Comune per avvisare gli interessati, ai cittadini residenti a Bolotana nati negli anni tra il 1921 e il 1941, cioè agli ultraottantenni. Il tutto in rigoroso ordine alfabetico e in giorni ben definiti. Stando, invece, a quanto sostenuto dal consigliere della minoranza, il vaccino contro il coronavirus, sia nella prima inoculazione che nel richiamo, sarebbe stato somministrato anche a persone di età inferiore agli ottanta anni. «Esisteva un elenco suppletivo con i nomi dei sostituti o sono stati adottati, invece, altri criteri? – si chiede Armando Saba – E se sì quali?». Il consigliere dell’opposizione chiede di essere informato anche sulla distribuzione delle mascherine da parte del Comune. «Mi risulta – si legge nella lettera alla sindaca – che il Comune di Bolotana abbia ricevuto dalla Regione, nel mese di febbraio 2021, 28mila mascherine e 80 litri di gel. A questo proposito – ricorda Saba – il presidente Solinas – ha scritto nel sito istituzionale della Regione che questi presidi sanitari dovevano servire “per lo svolgimento dei servizi essenziali e per i servizi socio-assistenziali rivolti alla popolazione, alle strutture sanitarie, alle comunità alloggio, alle comunità integrate e simili”. Queste indicazioni – chiede Armando Saba alla sindaca Motzo – sono state rispettate? In poche parole vorrei sapere che fine hanno fatto le 28mila mascherine e se esista un rendiconto sulla loro distribuzione. Ho il diritto di saperlo – conclude Saba – sia come cittadino e sia in qualità di consigliere comunale, ma soprattutto hanno diritto di saperlo i cittadini di Bolotana».

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.