L’Unione dei comuni indice una gara per l’appalto dei rifiuti

POSADA. L’Unione dei comuni del Montalbo ha bandito per conto del Comune di Posada l’affidamento del servizio di igiene urbana consistente nella raccolta, trasporto, smaltimento e servizi...

POSADA. L’Unione dei comuni del Montalbo ha bandito per conto del Comune di Posada l’affidamento del servizio di igiene urbana consistente nella raccolta, trasporto, smaltimento e servizi complementari nel territorio comunale. La base di partenza al ribasso è di oltre 4 milioni e mezzo di euro per una durata dell’appalto di sette anni. La cifra per lo svolgimento del servizio è stata stimata da un tecnico incaricato dal Comune, e l’apertura delle buste è prevista per il prossimo 12 luglio. La somma che si prevede di spendere ogni anno è di 657mila euro. Nella descrizione dell’appalto, sono specificate le direttive a cui dovrà attenersi la ditta aggiudicataria ovvero, l’espletamento della raccolta porta a porta ma anche migliorare la qualità dei rifiuti valorizzabili, da avviare a recupero mediante i consorzi di filiera e ridurre al minimo quelli da smaltire, visto l’aumento sempre crescente dei costi di smaltimento dell’indifferenziato. Nelle more dell’appalto, anche l’indicazione alla ditta di predisporre un sistema di raccolta che consenta di applicare in futuro una tariffa commisurata alla quantità di rifiuti effettivamente prodotta dalla singola utenza. Il servizio è gestito attualmente da Formula ambiente che oltre alla raccolta, gestisce anche l’ecocentro comunale ubicato nella zona artigianale, e frequentato ogni giorno da decine di utenti. I documenti relativi al bando di gara, sono disponibili sul sito dell’Unione dei comuni. (s.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes