“Itacà migranti e viaggiatori” fa tappa nell’isola

Lanusei e Jerzu ospiteranno la prima edizione sarda del festival nazionale del turismo responsabile

LANUSEI. Saranno Lanusei e Jerzu le due tappe della prima edizione in Ogliastra del 13esimo festival nazionale “Itacà migranti e viaggiatori”, festival del turismo responsabile, nato a Bologna 13 anni fa. «Il programma del festival che in 25 tappe toccherà 16 regioni, e per la prima volta arriva anche in Sardegna, sarà caratterizzato da un fitto calendario di eventi che prenderanno il via da maggio a novembre – spiega la responsabile comunicazione ogliastrina Francesca Busalla –. Saranno due i Comuni ogliastrini che ospiteranno la prima tappa sarda del festival: Lanusei e Jerzu che apriranno le loro porte a tutti quei viaggiatori che al turismo di massa preferiscono la lentezza del rispetto e della conoscenza profonda delle comunità ospitanti».

Busalla specifica che l’edizione 2021 è interamente dedicata al “Diritto di respirare”. Laddove l’emergenza sanitaria in corso ha ribadito ancora una volta la necessità di preservare il pianeta, il festival risponde con una serie di iniziative volte alla scoperta di luoghi come l’entroterra orientale.

«L’Ogliastra – prosegue – è tra le province meno inquinate d’Europa: qui il 100 per cento della produzione energetica è verde e le emissioni di CO2 sono le più basse di tutta l’isola».

La tappa Ogliastra di Itacà è articolata in due settimane alla fine del mese di settembre: prevede lo svolgimento di numerose attività finalizzate a valorizzare il patrimonio storico, artistico, culturale e naturalistico della terra dei centenari.

«Collaborano alla riuscita del festival – rimarca Francesca Busalla – i diversi attori del territorio che già si occupano di turismo responsabile, di sviluppo sostenibile, di interculturalità, di accessibilità, di innovazione sociale, di cultura, di creatività e di comunicazione.

Il festival è stato presentato il 17 giugno a Lanusei, ospiti i ragazzi della spedizione “Va’ Sentiero”, che, con il prezioso appoggio della rete Itacà hanno percorso il tratto sardo del Sentiero Italia. “Itacà migranti e viaggiatori ” è realizzato con il sostegno dei Comuni di Lanusei e Jerzu, Sardinia Ferries, in collaborazione con: Slow food Ogliastra, Asd, Agugliastra, Alturs, Sardaigne en liberté, Sardinia fair travel, e con il patrocinio di Ait, Cai ogliastra, Cgil Ogliastra Nuoro, Cisl Ogliastra, European year of rail. A coordinare è l’associazione Pro loco di Lanusei. (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes