Serd dell’Assl, scatta l’emergenza personale

La carenza di medici e psicologi tocca le sedi di Nuoro, Macomer e Siniscola. Interrogazione di Leu

NUORO. La cronica carenza di medici non risparmia nessun servizio sanitario. Dall’ospedale al territorio colpisce duramente anche i Serd di Nuoro, Macomer e Siniscola che hanno visto diminuire drasticamente gli operatori sanitario in servizio. Sulla vicenda sono intervenuti i consiglieri regionali Daniele Cocco, Eugenio Lai e Roberto Deriu (Leu) con un’interrogazione che chiama i causa i vertici regionali. «Negli anni le strutture Serd afferenti all’Assl di Nuoro, pur essendo un punto di riferimento per gran parte la popolazione del centro Sardegna, sono state oggetto di continui ridimensionamenti del personale che hanno determinato inevitabili disservizi in termini di assistenza ed un costante decadimento delle prestazioni a svantaggio degli assistiti più fragili e bisognosi» scrivono i tre consiglieri che snocciolano i numeri della nuova emergenza. «I medici specialisti delle strutture Serd del nuorese – sottolineano i rappresentanti dell’opposizione nell'assemblea regionale – in meno di dieci anni sono diminuiti da sette unità a tre e gli psicologi da sei a 3 nonostante il numero dei pazienti sia costantemente in aumento con un carico attuale di 1200 assistiti all’anno. Si tratta di persone che necessitano di assistenza multidisciplinare di tipo medico, psicologico e sociale». Tra le criticità segnalate nell’interrogazione una, in particolare, riguarda una categoria particolarmente fragile: i detenuti ospitati negli istituti del territorio. «Attualmente – scrivono a questo riguardo – è a rischio l’assistenza medico tossicologica presso gli istituti penitenziari di Mamone e Badu ’e Carros per i detenuti con problematiche di dipendenza. Questo tipo di assistenza, in assenza di un presidio per le di-pendenze all’interno delle carceri, è sempre stata garantita dai medici del Serd di Nuoro che chiedono all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu di procedere all'assunzione di almeno cinque medici appartenenti a diverse aree specialistiche: internistica, infettivologica, psichiatrica, neurologica o neuropsichiatrica da destinare al Servizio per le dipendenze dell’Assl di Nuoro, anche attraverso l’attivazione di procedure di mobilità interna, l’utilizzo di graduatorie ancora vigenti oppure attraverso procedure selettive straordinarie.(g.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes