Aerofune Osini-Gairo, ora le analisi

L’Unione dei Comuni affida i lavori per eseguire alcune indagini geognostiche

OSINI. Il progetto il “Volo dell’angelo” fra Osini e Gairo vecchio, va avanti. È uno dei pochi che dovrebbe vedere la luce in tempi non biblici, fra quelli inseriti nell’Accordo di programma quadro “Progetto Ogliastra. Percorsi di lunga vita” (con una dotazione di 59 milioni di euro dalla Regione) frutto della programmazione negoziata fra l’allora giunta regionale di centrosinistra a guida Francesco Pigliaru, e l’intero territorio.

L’Unione dei Comuni della valle del Pardu e dei Tacchi Ogliastra meridionale, ha di recente dato il via a una determina «di affidamento dei lavori di esecuzione delle indagini geognostiche (che servono per determinare le caratteristiche tecniche dei terreni e delle rocce ndr) in situ e in laboratorio, necessarie per la progettazione dei lavori di realizzazione aerofune Osini -Gairo».

Il progetto Fly experience (“Volo dell’angelo”), prevede un importo complessivo pari a 873mila euro. Sulla base delle offerte, a svolgere i suddetti lavori di esecuzione delle indagini geognostiche in situ e in laboratorio(per 17.634 euro) sarà un laboratori con sede in zona artigianale a Lanusei. L’aerofune sarà di ben 2.380 metri da Punta Su Scaru nel territorio comunale di Osini , fino a Gairo Vecchio, sul versante opposto dell’area della vallata del Pardu.

Fly experience, così come hanno sempre sottolineato gli amministratori comunali di Osini (guidati dal sindaco Tito Loi) e quelli di Gairo (con in testa il primo cittadino Sergio Lorrai) diventerà un grande attrattore turistico per tutta l’area della vallata del Pardu e del tacchi dell’Ogliastra meridionale, e non solo. Come è stato più volte precisato, durante il percorso di 2.380 metri di pura adrenalina, con una pendenza del 16 per cento, si potranno anche toccare punte di velocità fra i 120 e i 160 chilometri orari. Il percorso in aerofune, a centinaia di metri d’altezza, si farà stando imbragati, in posizione prona , e assicurati al cavo attraverso speciali carrelli all'interno dei quali scorreranno in tutta sicurezza».

Quanti effettueranno questo “Volo dell’angelo” ammireranno il bellissimo panorama di questa zona ogliastrina, sospesi nella vallata che collega i due centri della vallata del Pardu: dalla zona della famosa Scala San Giorgio a Osini fino a Gairo vecchio (il paese fantasma, che venne abbandonato a causa della terribile alluvione del 1951). (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes