Matteo Stochino in pole per la segreteria Pd

L’avvocato di Ilbono è candidato a ricoprire la carica. In suo sostegno anche l’associazione “Prossima”

TORTOLÌ. La proposta di candidatura dell’avvocato Matteo Stochino alla carica di segretario del Partito democratico Ogliastra, è stata accolta con favore. A sostenerla un folto gruppo di persone che provengono da varie esperienze politiche. Oltre al gruppo del consigliere regionale Salvatore Corrias, all’associazione Prossima, (tra i rappresentanti in Sardegna ci sono Michele Piras e l’ex vice sindaco baunese Ivan Puddu) sono numerosi i nuovi tesserati che provengono da esperienze politiche territoriali: sindaci e amministratori, tante cittadine e cittadini.

Si tratta di un campo largo delle forze di centrosinistra progressiste e riformiste. Una agorà tutta ogliastrina. In Ogliastra si fa largo nel Pd una nuova proposta politica. Dai circoli ogliastrini parte un’idea di partito che sposa appieno la proposta dell’Agorà di cui ha parlato il segretario nazionale Enrico Letta. Un campo largo, un percorso delineato dal segretario dove idee e apertura verso l’esterno saranno la linea.

«Si identificano attorno a questo progetto 500 iscritti – viene precisato – democratiche e democratici provenienti da tanti circoli ogliastrini. In questi mesi crescono gli attivisti in molti centri, da Tortolì a Urzulei, da Talana a Baunei, da Ilbono a Loceri e Cardedu, a Triei, Arzana, Ulassai, Gairo e altri, dove in tanti si stanno avvicinando con entusiasmo a contribuire a riscrivere una nuova storia del Partito democratico sul territorio. C’è l’Associazione “Prossima” che non è una nuova corrente, ma è una rete politico-culturale aperta, della quale fanno parte sia iscritti al Pd che cittadine e cittadini senza tessera. Il gruppo che si sta incontrando e confrontando da alcuni mesi non vuole parlare di posti di potere e correnti. L’unico obiettivo è unire il Pd». I protagonisti di questo cambiamento vogliono gettare un ponte verso l'esterno e portare un arricchimento di idee e proposte nella costruzione di un nuovo Pd in Ogliastra, inclusivo di tutte le anime del centrosinistra.

«La nostra ricetta – sostengono – è un Pd unito e unitario, capace di aggregare le forze popolari, progressiste e riformiste. Un partito che rimanga fra le persone, a ricostruire una comunità politica radicata che ascolta e dialoga, che sappia fare proposte e diventare punto di riferimento per tutte e tutti. Per questo noi vogliamo ripartire dalle comunità dei nostri paesi, rivitalizzando la politica, investendo i circoli dei nostri paesi di nuova responsabilità, da quello di Tortolì, che consideriamo strategico per la crescita politica del territorio, ai circoli dei paesi più piccoli dove oggi serve più che mai fare politica». (l.cu.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes