Silanus festeggia i 101 anni di Giovanni Ibba, il nonnino poeta

SILANUS. Dopo i 102 anni di Pietrina Niola (30 ottobre) e i 100 di Nannedda Arca (18 aprile) arrivano i 101 di Giovanni Ibba. Il nonnino, originario di Serrenti ma che da tanti anni vive a Silanus, è...

SILANUS. Dopo i 102 anni di Pietrina Niola (30 ottobre) e i 100 di Nannedda Arca (18 aprile) arrivano i 101 di Giovanni Ibba. Il nonnino, originario di Serrenti ma che da tanti anni vive a Silanus, è nato il 28 novembre 1920. Nonostante l’incedere degli anni si può dire che le sue condizioni di salute sono buone e che conserva una lucida memoria. Coltiva con costanza la passione per la poesia e ogni giorno compone versi in quartine che puntualmente pubblica sul suo profilo whatsapp. Proprio così Giovanni Ibba può essere definito: un autentico leone da tastiera, visto che utilizza con grande dimestichezza il computer, il tablet e il cellulare. Utilizza la posta elettronica e whatsapp per comunicare e inviare messaggi a parenti e conoscenti. Si serve dei social network per scrivere poesie da inviare agli amici. La poesia è sempre stata una delle sue grandi passioni. Le sue opere in versi endecasillabi (terzine, quartine e ottave) narrano i vari passaggi della Bibbia. «Per insegnare agli altri la verità» dice con orgoglio Giovanni Ibba. Abita nella casa di Su Padru, a valle dell'abitato di Silanus, insieme al figlio e alla nuora. La sua vita è stata caratterizzata da una serie di vicissitudini. Da ragazzino ha lavorato sodo nei campi agricoli, poi è passato alle dipendenze dell’Anas, quindi in miniera per estrarre il caolino. Il servizio militare lo ha svolto in Marina. Nel 1941 è stato fatto prigioniero di guerra in Egitto, a Tobruk. Poi sono arrivate le esperienze dell’emigrazione, prima in Sud Africa (1946) e poi in Argentina (1948). Ha fatto il tranviere, il muratore, il combattente, l’autista di mini pullman e il piastrellista. Una vita movimentata che ha sicuramente contribuito a tenerlo in forma. Dall’aspetto sembra un ottantenne. Lo scorso anno ha persino superato senza problemi il Coronavirus.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes