La Nuova Sardegna

Nuoro

Degustazioni e laboratori

Natura, tradizioni e turismo lento: il 21 aprile comincia l’Ovodda experience

di Michela Columbu

	Lo splendido scenario naturale che circonda Ovodda
Lo splendido scenario naturale che circonda Ovodda

La vicesindaca Maria Moro: «Il nostro obiettivo è quello di valorizzare il territorio, i prodotti e le sue competenze». La manifestazione è promossa da Comune e Centro commerciale naturale

11 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Ovodda Dal 21 al 23 aprile, con preludio il 14 aprile a Cagliari nel rione Castello (nella bottega alimentare Comus), si terrà a Ovodda la manifestazione Ovodda Experience, kermesse orchestrata dal Comune di Ovodda e dal Centro Commerciale Naturale di Ovodda. Parola d’ordine valorizzazione dell’unicità dei luoghi, del territorio e delle realtà produttive locali. Al via il 21, con la visita al caseificio Marongiu, ai panifici Logias e Soru, e alle aziende del sughero Suber Extra e alla Marras Graniti. I palati saranno allietati dai pranzi tipici organizzati dagli agriturismi del paese agriturismo Badu e Honne e agriturismo Perughe, la trattoria “La Rusticana” e il ristorante “Punto Zero”. «In questo modo si avrà l’occasione di conoscere da vicino le persone e le competenze che ci permettono ogni giorno, da decenni, di portare una realtà di prodotti e lavori di qualità autentica ovoddese – spiega la vicesindaca di Ovodda Maria Moro – Il nostro intento è valorizzare il territorio con un tipo di turismo cosiddetto “lento”».

Porte aperte, sabato 22 aprile, della centrale idroelettrica del Taloro, l’impianto accoglierà tante attività collaterali legate alla manifestazione, come le degustazioni enologiche e i laboratori sensoriali, a cura di Slow Food e Laore, e l'appuntamento con lo sport con il tiro con l'arco al lago a cura dell’associazione Doghàndelas e gli Arcieri Orani Asd. Grande la sinergia con le associazioni ovoddesi. Tra le esperienze offerte ci saranno attività di esplorazione territoriale con le escursioni a piedi e in bici a cura dell’associazione Doghàndelas, l'intrattenimento musicale del Coro Zente Sarda di Ovodda, degli organettisti Antonio Marongiu e Giovanni Antonio Mattu e dell’associazione Sonàla, con il duo WhiteFang e la band Panki Alma. Non mancheranno le attività rivolte ai bambini: dallo sport al lago ai laboratori ricreativi diretti dall’associazione Lughenè. «Ovodda Experience è una bella occasione di incontro per le numerose associazioni locali» sottolinea l’assessore alla viabilità urbana e associazionismo Claudio Mattu.

In Primo Piano

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Il piano

L’estate sicura di Areus: ecco la mappa della nuova disponibilità dei mezzi di soccorso del 118 nell’isola

Le nostre iniziative