La Nuova Sardegna

Nuoro

L’appello

Tentato omicidio a Lula, il sindaco Calia: «Costituirsi sarebbe un gesto da uomo»

Tentato omicidio a Lula, il sindaco Calia: «Costituirsi sarebbe un gesto da uomo»

«La comunità è parte offesa, siamo vicini alla famiglia Piras»

03 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Lula «Siamo amareggiati, il nostro primo pensiero è per Nico Piras, con l’auspicio che si salvi. Siamo vicini allasua famiglia, esprimiamo tutta la nostra solidarietà». Il sindaco Mario Calia è nel suo ufficio, a cinquanta metri dal punto in cui Nico Piras è stato ferito. «Speriamo che l’autore si costituisca e si assume le sue responsabilità. Sarebbe un gesto da uomo, anche nei confronti della comunità che sta lavorando tanto per costruire un futuro sereno e produttivo, con un percorso di crescita sociale importante, di cui l 'Einstein Telescope è un tassello centrale». Ecco, l’Einstein Telescope. La scommessa con la quale riempire di contenuti il futuro non solo di Lula, ma del Nuorese e di tutta l’isola, in realtà. Ma specialmente Lula, è chiaro.

«Si impiega una vita a costruire un contesto di serenità, una prospettiva di futuro e poi basta un attimo per vanificare tutto», aggiunge il sindaco. «La comunità è ferita, noi siamo parte offesa in questa cosa terribile che è accaduta, al termine di tre giorni di festa», continua Mario Calia. Tra qualche giorno ci saranno le celebrazioni per San Francesco, nel santuario nelle campagne del paese. Ma non c’è solo quello, ci sono tantissimi progetti, gran parte dei quali ruota attorno alla realizzazione dell’Et, ma anche al recupero di una tradizione millenaria legata alle miniere. A breve partirà il corso di formazione per addetti alle mniere del sottosuolo, «formerà 25 tra ragazze e ragazzi, sarà come un passaggio generazionale tra noi, che abbiamo vissuto la vita della miniera, e i giovani», continua Calia. C’è un progetto importantissimo, che proietta questa terra nello sviluppo e che Mario Calia intende difendere con la sua amministrazione.

«Noi stiamo lavorando per lasciarci alle spalle un passato che è stato a volte pesante, e dal quale vogliamo allontanarci. La comunità è impegnata su questo fronte. Proprio oggi prende servizio la nuova bibliotecaria, per noi è importantissimo perchè la biblioteca è un centro di cultura, e su questo puntiamo». Il fatto di sangue di ieri ha fatto fare un passo indietro. «Non ci vogliamo rassegnare a questo, davvero dobbiamo unirci per guardare avanti. Per questo – ripete il sindaco di Lula – Mi auguro che chi ha compiuto questo gesto si presenti e prenda su di sè le conseguenze di un’azione così grave e violenta. Non è certo di questo che Lula ha bisogno». (si.se.)

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative