La Nuova Sardegna

Nuoro

Sondaggio

Nuoro la provincia con più bar in Italia: «Resistono alla crisi»

Nuoro la provincia con più bar in Italia: «Resistono alla crisi»

Il primato nelle classifiche sulla qualità della vita

17 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Sono «Tempus de baristas». Come va il mondo, almeno da queste parti, lo aveva capito bene uno dei pastori ogliastrini intervistati nel 1993 dall’etnologo David MacDougall che su questa risposta ricamò proprio il titolo del suo docufilm, riportato così, direttamente in sardo.

Oggi la provincia di Nuoro è la prima in Italia per concentrazione di bar. Ce ne sono 5,7 per ogni mille abitanti. Un dato che raddoppia la media nazionale, che viaggia sui 2,9. Dai bar che ancora conservano la configurazione novecentesca, da quelli in legno, dai tzilleri, ai bar forniti di tutti i servizi e dal design rinnovato. Bar come luoghi di incontri, di socialità e chiacchiere quotidiane.

Il primato, suggerito dall’ultimo sondaggio del Sole 24 ore sulla qualità della vita tra le province italiane, basato sui dati aggiornati al 30 settembre 2023 di Infocamere e Istat, si riferisce a un territorio che conta su una popolazione di 198mila abitanti. Il centro principale è Nuoro, ovviamente, ma è sicuro che a giocare un ruolo importante nella stima dei locali siano stati tutti i paesi dell’hinterland e compresi tra Barbagia e Ogliastra.

«Il dato non ci stupisce – commenta Gianluca Deriu, direttore della Confcommercio Nuoro-Ogliastra –, rispecchia le informazioni del nostro osservatorio con la Fipe. Il primato conferma un trend che va avanti da anni. La tradizione dei bar, a partire da quelli storici, ci parla di socializzazione, talvolta anche di formazione». Sostiene Deriu che «nella vita abbiamo imparato nei bar, sin da bambini, come relazionarci con le altre persone. Penso soprattutto ai piccoli paesi. Si organizzavano molte attività e per certi versi rappresentavano un presidio di servizio. Un tempo si andava al bar per telefonare, per dire. In ogni caso, resiste anche alle prove del tempo, i giovani, seppur in maniera diversa, continuano a frequentare questi luoghi».

Dalle caffetterie tout court, regni della quotidianità frenetica dei lavoratori al mattino, fino ai locali della vita notturna con cocktail sui banconi e vetrine colme di alcolici di ogni tipo. A ciascuno il suo. Stando alla lista generale, comunque, la provincia di Nuoro rispetto allo scorso anno ha guadagnato sette posizioni diventando la 67esima per qualità della vita. Risultato figlio di molti parametri. (paolo ardovino)
 

Elezioni regionali 2024

Video

Il ministro Antonio Tajani a Olbia: «Gallura roccaforte azzurra, esportiamo il modello in Italia»

Le nostre iniziative