La Nuova Sardegna

Olbia

Abbanoa, dietrofront l’ufficio di Arzachena non verrà chiuso

di Serena Lullia
Abbanoa, dietrofront l’ufficio di Arzachena non verrà chiuso

Ma per far quadrare i conti l’ente ridurrà le ore del servizio Il piano di ridimensionamento sarà discusso con il Comune

14 febbraio 2013
2 MINUTI DI LETTURA





ARZACHENA. Abbanoa congela la chiusura dell’ufficio di corso Garibaldi. L’amministrazione di Alberto Ragnedda in missione a Cagliari strappa all’ente idrico l’impegno a non far sparire la sede storica di Arzachena. Ma è solo il primo round della battaglia che la città dovrà combattere per impedire che l’ascia di Abbanoa per tagliare i costi si abbatta sul territorio. L’ente pensa comunque a ridimensionare il servizio.

Nell’incontro cagliaritano con il direttore generale di Abbanoa, Sandro Murtas, il sindaco e gli assessori hanno difeso l’importanza dell’ufficio cittadino, servizio fondamentale non solo per Arzachena ma per i comuni vicini e a costo ridotto per l’ente. L’ufficio, con un solo dipendente nel periodo invernale, si trova in un palazzo di proprietà di Abbanoa.

Per il momento i vertici della società che dà l’acqua alla Sardegna fanno dietrofront sulla chiusura. Ma non rinuncia a portare avanti anche ad Arzachena una politica di ridimensionamento. Si valuta l’ipotesi di ridurre le ore di servizio al pubblico dell’ufficio di corso Garibaldi, magari optando per una apertura ridotta, non tutta la settimana ma solo alcuni giorni.

Un piano che questa volta non sarà pensato nel silenzio da Abbanoa, ma verrà concordato con l’amministrazione comunale. A marzo i vertici della società idrica saranno ad Arzachena per discutere con il sindaco e la giunta la soluzione migliore per reiventare il servizio dell’ufficio senza creare troppi disagi agli utenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
L’isola a secco

Dramma siccità, a Budoni «caccia alle streghe» verso chi usa l'acqua

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative