Olbia, cocaina, marijuana e armi a casa: tre arresti

L'operazione dei carabinieri si è svolta tra Tempio e Berchiddeddu: sequestrati 710 grammi di cocaina, oltre un chilo di marijuana e un fucile a canne mozze

OLBIA. Si è conclusa con tre arresti e il sequestro di marijuana, cocaina e un fucile a canne mozze un'operazione dei carabinieri del Reparto territoriale di Olbia e della compagnia di Tempio.

L'operazione è scattata dopo il pedinamento di un 51enne calangianese, G.S., abitante a Tempio che ha condotto i militari a Berchiddeddu, frazione di Olbia, nella casa di un 50enne, W.M. . Al rientro dall'abitazione dell'amico, l'uomo di Calangianus è stato fermato e sottoposto a controllo: é stato trovato in possesso di un chilo di marijuana, 10 grammi di cocaina, materiale vario per il confezionamento, un bilancino di precisione e 530 euro in contanti, soldi considerati il risultato della vendita illecità dello stupefacente. La droga sequestrata avrebbe reso sul mercato 1800 euro.

I carabinieri hanno esteso la perquisizione all’abitazione del secondo soggetto, una villetta a Berchiddeddu dove sono stati trovati 4 pacchi di cocaina, per un peso complessivo di 700 grammi circa, 22 grammi di marijuana, 4 bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento. lo stupefacente, immesso sul mercato - al dettaglio - avrebbe fruttato circa 32mila euro.

Nella villetta era anche presente una seconda abitazione. I militari, durante le operazioni, si sono infatti insospettiti dal nervosismo del fratello di W., a.m., 71 anni. Da qui la decisione di estendere la perquisizione anche alla sua abitazione. Nella camera da letto è stato ritrovato un fucile a canne mozze, caricato con due cartucce e pronto all’uso.

Per tutti sono scattate le manette. Il 51enne e il 71enne agli arresti domiciliari. Il 50enne è stato portato nella casa circondariale di Sassari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes