La Nuova Sardegna

Olbia

Buoni spesa per le persone in difficoltà

Buoni spesa per le persone in difficoltà

Gli aiuti erogati per l’emergenza Covid. Il Comune collabora con le associazioni

16 dicembre 2020
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Arrivano i buoni spesa per le persone in difficoltà. Sono aperti da ieri gli sportelli per la richiesta di buoni e/o generi alimentari, erogati per l’emergenza socio-economica causata dall’emergenza Covid.

I richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel Comune di Olbia; non dovranno avere percepito un reddito superiore agli 800 euro nel mese di presentazione dell’istanza, al netto del canone di locazione. Le istanze devono essere presentate, corredate della copia del documento di identità, direttamente nelle sedi delle associazioni partner del progetto: Libere Energie, via Bramante 55, martedì e giovedì dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 17,30. Telefono. 320.0163622; Alliance of Guardian Angels, via Milano 1, lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18. Telefono 349.4341654; Anteas Gallura, via Cimabue 40/b dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19,30. Telefono 350.0224454; Caritas diocesana Tempio Ampurias/La Cittadella, via Zaffiro, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Telefono: 0789/604588; Croce Rossa, via Imperia 173, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30. Telefono 0789. 25125

La modulistica può essere ritirata, oltre che negli sportelli erogatori, anche al Servizio Informacittà, Località Molo Brin. Lunedì e mercoledì dalle 8 alle 18, martedì, giovedì e venerdì dalle 8 alle 15. Ufficio Polifunzionale per il Cittadino presso la residenza comunale di Via Dante. Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; il lunedì e mercoledì anche dalle 16 alle 18, previo appuntamento al recapito telefonico 0789 24800. L’assessorato ai Servizi Sociali - zona industriale via Capoverde 1 c/o Delta Center. Dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13; lunedì e mercoledì anche dalle 16 alle18.

«Alla Caritas– Cittadella della carità – sprecisano dal Comune – sono erogati direttamente i generi alimentari, mentre negli altri sportelli vengono consegnati buoni acquisto spendibili nei supermercati indicati dall’associazione erogatrice».



In Primo Piano
Il giallo e l’inchiesta

Ecco che cosa sappiamo sul caso di Francesca Deidda

di Luciano Onnis
Le nostre iniziative