Olbia, stop alle lezioni all'aperto: gli alunni del Deffenu ospiti in aeroporto

Lezione all'aperto all'istituto Deffenu

La Provincia d'intesa con il Polo universitario trova una soluzione tampone: fino al 30 giugno studenti al primo piano del Costa Smeralda

OLBIA. Oggi, 22 febbraio, alcune classi dell'istituto tecnico Attilio Deffenu hanno svolto lezione all'aperto, nella piazzetta di fronte alla scuola e all'interno del campetto da calcio.  L'azione forte della dirigente scolastica Salvatorica Scuderi sembra aver sortito l'effetto sperato perché, a sorpresa, è arrivata una soluzione seppur  temporanea.

Il problema che da giorni lamentano dirigente e presidente del consiglio d'istituto era quello della mancanza di aule dato il sovraffollamento di studenti. Da qui, lo scontro con la Provincia. «La nostra non è una polemica ma un dato di fatto - lamentava la dirigente  -, dobbiamo dare una soluzione ai genitori, da mesi non abbiamo risposta».

Nel bel mezzo dell'incontro con la stampa, è arrivato il sub commissario della zona omogenea Olbia-Tempio Pietro Carzedda che ha annunciato: «Abbiamo appena trovato una soluzione insieme all'università di Sassari e al polo universitario di Olbia: gli alunni del Deffenu troveranno sistemazione al primo piano dell'aeroporto».

Si parla di otto aule, che permetteranno sino al 30 giugno di ovviare al problema, «e stiamo lavorando per una soluzione definitiva. I nuovi spazi saranno a disposizione già dai prossimi giorni», assicura Carzedda. (paolo ardovino)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes