Olbia, Fabbrica del pane: i soci battono cassa

Parte civile al processo, chiedono 100mila euro all’ex presidente che avrebbe lasciato un buco in cassa di 70 mila euro

OLBIA. I soci della coop “La fabbrica del pane” battono cassa nei confronti del loro ex presidente e amministratore accusato di appropriazione indebita e sotto processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Tempio. Ieri , 22 febbraio, in udienza i soci assistiti dall’avvocato Abele Cherchi, si sono costituiti parte civile nel giudizio: chiedono la restituzione della somma sparita dalle casse societarie più danni e interessi.

In tutto, 100 mila euro. In un mare di guai Roberto Martina, 61 anni, originario di Nardò in Puglia ma residente alla Maddalena. Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 era presidente e amministratore unico della società cooperativa “La fabbrica del pane”, che conta una decina di soci. L’azienda ha sede a Olbia, in via Estonia. 

Il servizio completo di Marco Bittau sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes