Olbia, canoisti in difficoltà al largo di Capo Ceraso salvati dalla Capitaneria

Gli escursionisti, sorpresi dal peggioramento delle condizioni meteomarine, non riuscivano a tornare a riva 

OLBIA. Nel pomeriggio di ieri, 9 maggio, poco dopo le 17, la Sala operativa della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Olbia, ha ricevuto una richiesta di soccorso da parte di un gruppo di canoisti in difficoltà nelle acque davanti Capo Ceraso. A causa dell’improvviso peggioramento delle condizioni meteo marine non riuscivano a rientrare a riva.

Su disposizione del direttore marittimo Giovanni Canu, è stata immediatamente inviata la motovedetta di ricerca e soccorso  e diramato un avviso ai naviganti per allertare tutte le unità navali presenti in zona.

Dopo venti minuti dalla richiesta di soccorso i canoisti sono stati individauti e soccorsi. All'intervento si è unita anche la motovedetta della Guardia di finanza e un’imbarcazione a vela in transito.

I sei canoisti sono stati recuperati tre dalla guardia costiera, due dalla guardia di finanza e uno dalla barca a vela. A tutti sono stati forniti indumenti asciutti e coperte termiche e sono stati trasferiti nella banchina della capitaneria di porto di Olbia, dove ad attenderli c’era un’ambulanza del 118.

Infreddoliti e un po’ spaventati, i sei escursionisti, giunti in banchina poco dopo le 18, sono stati visitati dall’equipe del 118 che a parte un lieve stato di ipotermia hanno accertataccertava le loro buone condizioni generali di salute.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes