Olbia, pastore tedesco si chiude in auto con l’aria condizionata accesa

Per aprire la macchina è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco 

OLBIA. Trenta gradi all’ombra e un cucciolo di pastore tedesco vede bene di chiudersi dentro l’auto con l’aria condizionata accesa.

Ci sono voluti i vigili del fuoco per aprire l’auto e restituirlo alla calura insopportabile di questi giorni. Raccontata così, la storia sembra figlia di chissà quale immaginazione. Invece è accaduto davvero l’altro ieri, a Olbia, vicino alla parrocchia di Sant’Ignazio.

Una donna in compagnia del suo affezionatissimo cucciolo di pastore tedesco (6 mesi) ha parcheggiato l’auto per sbrigare rapidamente delle faccende. Visto il caldo, la donna ha tenuto il motore acceso con l’aria condizionata per lasciare amorevolmente al “fresco” il suo amico a quattro zampe. Il problema è che la donna ha lasciato nell’auto anche la sua borsa con dentro le chiave di accensione.

Manco a farlo apposta, il cucciolone di 6 mesi si è messo a giocare dentro l’auto e ha azionato la chiusura di sicurezza delle portiere. In pratica, si è chiuso dentro con il motore acceso e l’aria condizionata. Impossibile entrare, anche cercando di forzare la serratura con l’aiuto di Gabriel, un giovane volenteroso che isi trovava lì.

A qual punto non è rimasto altro da fare che chiamare i vigili del fuoco che, gentili e disponibilissimi, hanno armeggiato a lungo (40 minuti) e alla fine sono riusciti ad aprire l’auto e liberare il cane che, bontà sua, per tutta la durata della “prigionia” non ha battuto ciglio e si è goduto l’aria fresca. Stavano sicuramente peggio i vigili e la padrona.
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes