«Rifiuti non conformi»: il Comune di Palau chiude le ecoisole

PALAU. Chiuso per maleducazione. Potrebbe essere questo il cartello affisso sulle quattro ecoisole informatiche comunali ancora chiuse in vari punti del paese. La nota stringata del comune spiega:...

PALAU. Chiuso per maleducazione. Potrebbe essere questo il cartello affisso sulle quattro ecoisole informatiche comunali ancora chiuse in vari punti del paese. La nota stringata del comune spiega: «Nonostante i ripetuti inviti ad un corretto uso, negli ultimi tempi si sta rilevando giornalmente, soprattutto da parte di utenze commerciali, un uso improprio dell’ecoisola e la presenza di rifiuti non conformi, spesso accatastati all’esterno dei contenitori, con conseguente impossibilità di effettuarne una corretta gestione. Per questo motivo è stata chiusa sino a data da destinarsi».

Nelle intenzioni originarie l’iniziativa delle ecoisole intendeva offrire ai cittadini residenti un servizio aggiuntivo per casi eccezionali e per i viaggiatori, come turisti e fruitori del porto, un modo per liberarsi dei rifiuti senza doverli abbandonare per strada. Invece, nonostante il vincolo dell’uso della carta d’identità per poter usufruire del servizio, il Comune sta registrando un uso improprio delle ecoisole, soprattutto da parte delle attività commerciali. I rifiuti vengono spesso accatastati all’esterno dei contenitori, rendendo impossibile gestire correttamente il servizo. Così per il momento le ecoisole restano chiuse in attesa di una soluzione del Comune, che sta vagliando varie tipologie di riconoscimento per gli utenti in modo da poter individuare chi smaltisce in maniera sbagliata e garantire il corretto utilizzo delle isole ecologiche. (c.i.)



WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes