La Nuova Sardegna

Olbia

L'intervento

Porto Rotondo, calci e cazzotti alla compagna: turista arrestato dai carabinieri

Porto Rotondo, calci e cazzotti alla compagna: turista arrestato dai carabinieri

Violenza all’interno di un residence

23 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Porto Rotondo Prima le parole pesanti, poi le botte, la paura e le urla. Nell’appartamentino di un residence nel cuore di Porto Rotondo una lite tra due fidanzati del nord Italia si sarebbe potuta trasformare in tragedia. Ma la donna ha trovato il modo per chiamare il 112 e chiedere aiuto. Così, come prevede la legge sul Codice Rosso che tutela le vittime di violenza domestica e di genere, l’intervento è stato immediato. Lei è stata messa in salvo, lui è stato arrestato.

Non si conoscono particolari su questo ennesimo caso di violenza sulle donne. E il riserbo, da parte degli inquirenti, è assoluto.

Si sa soltanto che la coppia era arrivata da pochi giorni a Porto Rotondo, forse per una breve vacanza. Poi, tra sabato e domenica, è accaduto qualcosa. E una litigata è ben presto degenerata. Pare che l’uomo abbia perso improvvisamente il controllo tanto da arrivare, dopo le prime pesanti accuse verbali, a picchiare con violenza la sua compagna. L’avrebbe colpita con calci e pugni più volte. Ma lei ha probabilmente trovato la forza di divincolarsi e allontanarsi. Non si sa se si sia rinchiusa in un’altra stanza o se sia fuggita all’esterno.

Quel che è certo è che è riuscita a chiamare i soccorsi. E in suo aiuto i carabinieri sono arrivati nel giro di pochi istanti. L’uomo, alla vista dei militari, ha cercato di ribellarsi ma alla fine è stato immobilizzato, arrestato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative