La Nuova Sardegna

Olbia

Sport e giovani

Olbia, oltre 300 atleti al Trofeo Italia Sardinia trophy di judo: tutti i risultati

Olbia, oltre 300 atleti al Trofeo Italia Sardinia trophy di judo: tutti i risultati

L’evento dedicato alla categoria esordienti ha visto 116 società impegnate e provenienti da 18 regioni

24 settembre 2023
4 MINUTI DI LETTURA





Olbia  Anche l’edizione 2023 del Trofeo Italia Sardinia Trophy di judo è stato un successo di numeri ed emozioni che si sono consumate il 23 e 24 settembre sui tatami del Geovillage a Olbia.

L'evento, dedicato esclusivamente alla categoria esordienti, rappresenta la terza tappa del circuito Trofeo Italia, ed è stato organizzato dal Centro Sportivo Olbia Judo, con il sostegno dell'assessorato regionale al Turismo, Commercio e Artigianato, l'assessorato regionale allo Sport, Cultura e Pubblica Istruzione e il Comune di Olbia.

A livello nazionale, il Trofeo Italia è un evento di grande rilevanza per i giovani atleti, in quanto contribuisce a determinare il ranking nazionale degli esordienti più talentuosi d'Italia e offre l'opportunità di qualificarsi per i Campionati nazionali.

Al Geovillage sono stati circa 320 gli atleti che si sono dati battaglia per i titoli nelle diverse categorie, 116 le società impegnate e provenienti da ben 18 regioni dello stivale.

Una grande risposta del movimento judo italiano che dimostra l'eccezionale coinvolgimento a questa competizione.

Ecco i risultati delle gare: sabato 23 è stato il giorno della serie maschile, che ha visto primeggiare nella categoria 38 kg Massimo Martinelli (Harmony Club), secondo Domenico Di Paola (Judo Telese Terme), terzo Gabriele di Francesco (ASD Mandracchio Roma).

Nella 42 kg è salito sul gradino più alto del podio Samuel Serafini (Europaradise), secondo Giulio Ramazzotto (Koizumi Scicli), mentre si è dovuto accontentare del terzo posto Francesco Nicola Pirolo (Angiulli Bari).

Medaglia d’oro nella 46 kg per Mirko Moretti (Girolamo Giovinazzo), argento per Matteo Douine (Accademia Torino), bronzo per Andrea Mastrorillo (Judo Sanremo).

E ancora nella categoria 50 kg, primo Gabriele Carabotto (Kumiai To), secondo Gianpaolo Sivillo Fascetto (Titania Club), terzo Daniele Santoro (Unisport To).

Nei 55 kg la prima medaglia d’oro per la Sardegna con Giuseppe Zirola (CS G. Sieni), l’argento è andato a Mattia Belardinelli (Girolamo Giovinazzo), mentre il bronzo a Emiliano Ceci (Banzai Cortina).

Alessandro Cristallini (Poeti del Judo) si è aggiudicato il primo posto nella categoria 60 kg, secondo Alessandro Mereu (Titania Club), terzo Andrea Ciuffreda (C.R.S. Akiyama).

Nei 66 kg è arrivato prima di tutti Daniele Moriconi (Judokan Roma), sul secondo gradino del podio Cristian Parisi (C.R.S. Akiyama), terzo Luca Dandreis (Sakura Osimo).

Vince nella 73 kg Jacopo Merone (Kan Judo Olbia), secondo Riccardo Canepari (KDK S. Angelo), terzo Brian Justin Camol (Judo Tamai).

Arrivando ai pesi massimi nella categoria 81 kg medaglia d’oro per Leonardo Zuccheri (DLF Udine), argento per Federico Labate (Centro Judo Bra) e bronzo per Leonardo Rossi (Kodokan Anzio).

Infine nella 81+ kg primo posto per Alessio Loi (Judo Terralba), secondo Alessio Maiano (Judo Sanremo) e terzo Dante Ceccaroni (Judo Foligno).

La domenica è toccato alla serie femminile: nella categoria 40 kg si è aggiudicata la medaglia d’oro Alice Bronzin (DLF Udine), argento per Francesca Sini (O.K. Club Im), bronzo per Aurora Ferro (ASD Mandraccio Roma).

Nei 44 kg si è aggiudicata il primo posto Ginevra Aloise (Judo Olimpic Asti), seconda Chiara Daniele (Kumiai To), terza Maria Garramone (Budon Semmon Gakko).

Sofia Guion (Kumiai To) è salita sul gradino più alto del podio nella categoria 48 kg, seguita da Giada Finotti (Accademia Muggia) e da Maria Vittoria Mastantuoni (Il Gabbiano).

Nei 52 kg oro per Margherita Actis (C.R.S. Ariyama), argento per Nene Sabiashvili (Nicolaus) e bronzo per Elisa Cionfi (Judo Grottaferrata).

Nella categoria 57 kg primo posto per Chiara Scarso (Equipe Judo Caldogno), seconda Emma Roitberg (Judo Brianza), terza Ludovica Cioffi (Borgo Prati 1899).

Matilde Bertelli (Banzai Cortina) ha avuto la meglio su tutte nella categoria 63 kg, subito dietro a lei Rachele Bargelli (KDK S. Angelo), mentre sul gradino più basso del podio è salita Alessia Calimera (Judo Club Simonazzi Bordighera).

Nei 70 kg primo posto per Mia Shivitz (Kodokan Cecina), seconda Ginevra Scalzo (Judo Sanremo), terza Noemi Zolezzi (KDK Sestri Levante).

Infine nella categoria +70 kg medaglia d’oro per Elisa Palermo (Kumiai To), argento per Floriana Perrone (Dojo Arashi) e bronzo per Sara Lia Canu (Judo Club Alghero).

«Sono molto contento della grande partecipazione che ogni anno c’è a questo torneo - dichiara Efisio Mele, 5° Dan, Maestro del Centro Sportivo Olbia - ormai è diventato uno degli appuntamenti più importanti del judo in Sardegna. Questo per noi è gratificante e ci spinge a lavorare sempre meglio. Ringrazio tutti i nostri collaboratori del Centro Sportivo Olbia Judo, l’mministrazione comunale di Olbia che ha sempre creduto in questo sport e la Regione Sardegna che ci sostiene ad ogni evento». 

 «Questo evento ha registrato un incredibile record di presenze - dice Giuseppe Matera, vice presidente Fijlkam settore judo - questo è un segnale forte che fa ben sperare per il futuro. Il settore del judo si sta riprendendo dopo il periodo buio del Covid, e lo dimostrano i risultati che stanno ottenendo i nostri atleti in campo internazionale e i numeri dei tornei come questo importantissimo di Olbia». 

In Primo Piano
Incidenti

Doppia tragedia della strada: un motociclista muore a Cagliari e una donna a Villasor

Le nostre iniziative