La Nuova Sardegna

Olbia

Cronaca

San Teodoro, estorsione per foto hard: arrestata una 30enne

di Kety Sanna

	Il palazzo di giustizia di Nuoro
Il palazzo di giustizia di Nuoro

La donna chiedeva denaro in cambio del silenzio sulla relazione virtuale a sfondo sessuale

01 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





San Teodoro «Dammi i soldi o mando le foto a tua moglie». Richieste di denaro in cambio del prezioso silenzio per una relazione virtuale fatta di scambi di immagini a contenuto sessuale. Con questa minaccia una 30enne di San Teodoro, M. D., per l’ennesima volta ha provato ad estorcere denaro alla sua vittima, ed è stata arrestata in flagranza dai carabinieri. Lo scambio dei soldi, infatti, è avvenuto sotto gli occhi dei militari che da distanza, sono riusciti a monitorare la scena dall’inizio alla fine.

Difesa dall’avvocato Giuseppe Casu, l’indagata ieri mattina è comparsa davanti al gip del tribunale di Nuoro, Giovanni Angelicchio, per l’udienza di convalida. Si è avvalsa della facoltà di non rispondere ma ha reso dichiarazioni spontanee, sostenendo di avere grossi problemi economici. Il giudice ha disposto per l’indagata la misura cautelare degli arresti domiciliari, così come richiesto dal pubblico ministero Martina Varagnolo, titolare del fascicolo.

La storia ha avuto inizio qualche mese fa, quando l’indagata, dopo uno scambio continuo di foto compromettenti con la persona offesa, aveva iniziato a pretendere dall’uomo somme di denaro, minacciandolo che avrebbe raccontato e fatto vedere le immagini alla moglie e al resto della sua famiglia. «Dammi i soldi se vuoi che stia in silenzio con tua moglie e se non vuoi che il tuo matrimonio vada a rotoli». La vittima, assecondando le richieste, per paura, a più riprese aveva consegnato quanto preteso dalla donna che aveva messo in piedi l’estorsione.

Qualche giorno fa sul telefonino della persona offesa è arrivata perentoria l’ennesima richiesta di denaro: 300 euro in contanti, alla quale l’uomo non si è però piegato. Esausto, ha trovato il coraggio di denunciare tutto ai carabinieri della Tenenza di San Teodoro, mostrando loro i messaggi contenenti le minacce che M.D. gli aveva inviato, e che provavano quanto stava succedendo. A quel punto, d’accordo con i militari, la vittima fingendo di aver accettato ancora una volta l’offerta, ha fissato con la donna un incontro per lo scambio.

I due si sono dati appuntamento nel pomeriggio in una zona di San Teodoro, ma insieme a loro c’erano anche i carabinieri che si erano appostati per seguire la scena da lontano. Ne hanno registrato ogni momento, fino al passaggio finale dei soldi che ha poi permesso loro di uscire allo scoperto e arrestare la trentenne che si era presentata per incassare il denaro frutto di estorsione. M.D. è stata accompagnata in caserma e poi nella sua abitazione in attesa dell’udienza di convalida. Ieri mattina il giudice Giovanni Angelicchio ha conferma la misura cautelare, imponendo all’indagata il divieto di allontanarsi dal luogo di residenza.

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative