La Nuova Sardegna

Olbia

Nautica

Il super yacht Akula in banchina alla Marina di Olbia

Il super yacht Akula in banchina alla Marina di Olbia

Sessanta metri di acciaio rosso fiammante, pronto per il giro del mondo

11 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Olbia Non passa certo inosservato il super yacht Akula, da poco varato dal cantiere viareggino Rossinavi e ora ormeggiato alla Marina di Olbia. Bianco e rosso fiammante, lungo poco meno di 60 metri insolitamente alto, tanto da sembrare un gigantesco ferro da stiro.

L’Akula è un “expedition yacht”, cioè un modello estremo di imbarcazione costruito per attività di ricerca marina ma utilizzabile più che comodamente anche per il cruising di lunga distanza. Cioè una barca da giro del mondo, che può stare in mare per lunghissimi periodi (addirittura per un mese senza rifornimenti) e anche in condizioni climatiche estreme. Non a caso la forma ricorda anche quella di una avveniristica nave rompi ghiaccio. La super barca, con bandiera delle Isole Cayman, è costruita su misura per il proprietario – l’armatore sarebbe un ricco imprenditore svizzero – che ha utilizzato gli enormi spazi disponibili per stivare due tender di 9 metri e numerose attrezzature subacquee. Akula ha una velocità massima di 14 nodi e di crociera di 12 nodi, prestazioni importanti considerando la costruzione in acciaio massiccio e le sue 1.250 tonnellate di stazza.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative