La Nuova Sardegna

Olbia

In viale Isola Bianca

Olbia, Remata dei mestieri al via: le Forze dell’ordine vincono la prima gara


	L'equipaggio delle Forze dell'ordine
L'equipaggio delle Forze dell'ordine

Durante la manifestazione della Lega navale il ricordo del socio e segretario Enrico Errica

16 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia. Le emozioni hanno contraddistinto la prima gara del circuito Remata dei mestieri 2024, vinta nei giorni scorsi dall’equipaggio delle Forze dell’ordine. La manifestazione, organizzata dalla Lega navale di Olbia, è andata in scena nella sede di viale Isola Bianca. Otto gli equipaggi iscritti alla Remata di mezzo corso: dopo le Forze dell’ordine (timoniere Maria La Licata, tempo 2.07’ 47’’, i Baristi-ristoratori di Golfo Aranci (timoniere Umberto Isoni, tempo 2.07’97’’), l’Aspo (timoniere Claudio Nieddu, tempo 2.10’53”), l’Inps (timoniere Serena Lullia, tempo 2.16’31”), l’Enel (timoniere Claudio Pasella, tempo 2.19’31”), i Commercialisti (timoniere Eugenio Degortes, tempo 2.23’32”), il Psyco team – Medici psichiatri (timoniere Gian Carlo Campesi, tempo 2.29’72”) e le Estetiste (timoniere Paolo Mura, tempo 2.29’87”).

Commosso il ricordo da parte della Lega navale a Enrico Errica, segretario della sezione olbiese, scomparso lo scorso gennaio, al quale è stata anche dedicata la vittoria. «È la prima gara del Circuito dei mestieri con una assenza importante – è stato detto –. Quella del nostro amico, socio e segretario Enrico Errica. Lo vogliamo ricordare anche se non è facile ricordare una persona straordinaria come lui. Di certo possiamo dire che sin dal suo insediamento, insieme al presidente Tore Bassu, Enrico si è impegnato per far ripartire la Remata dei mestieri. Credeva in questa competizione e ha lavorato perché fosse una manifestazione di regole ma fosse anche una competizione in cui divertirsi, in cui esercitare i valori dello sport e del mare».

A fare la cronaca della gara lo speaker Tommy Rossi affiancato per il commento tecnico da Roberto Piazza. La squadra di Golfo Aranci ha dedicato il podio a Tommy Di Chello, il giovane rematore di cui, proprio sabato 6 aprile, giorno della gara, sarebbe stato il compleanno. Nel suo ricordo è stato osservato un minuto di silenzio. Il vicepresidente della Lega navale Roberto Piazza ha consegnato la targa premio all’Aspo, la capogruppo di maggioranza Maria Antonietta Cossu ha premiato i Baristi-ristoratori di Golfo Aranci, mentre è stato il presidente, Tore Bassu, a premiare le Forze dell’ordine. Prossimo appuntamento il 18 maggio con la Remata del marinaio, il 15 giugno la finale.

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative