La legalità si insegna con laboratori tematici

Pau, iniziato il ciclo di incontri collegati al progetto Integra contro il fenomeno della microcriminalità

PAU. Con l'appuntamento di Pau hanno preso il via i laboratori tematici del progetto "Integra", in programma sino a Dicembre tra Oristano, Aidomaggiore, Assolo, Pau e Santa Giusta. I laboratori tematici rappresentano una delle azioni attraverso le quali si vuole sensibilizzare la rete territoriale su tematiche di particolare interesse e attualità, per la prevenzione di atti criminosi e per la diffusione della cultura della legalità.

Il progetto Integra è stato attivato nei mesi scorsi dalla rete dei Comuni attraverso finanziamenti regionali. L'obiettivo che si vuole raggiungere è di avviare un percorso di ricostruzione dello stato di sicurezza sociale delle comunità locali coinvolte – cittadini e imprese –, e di favorire percorsi di inserimento lavorativo di almeno venti soggetti a rischio di devianza in realtà economiche accoglienti, attraverso la valorizzazione di capacità, attitudini e competenze.

Il primo laboratorio di Pau era incentrato su “I Costi dell’illegalità. Come misurare i costi della sicurezza sociale e proporre sistemi alternati di valori civili-etici-sociali”.

I prossimi eventi saranno il 22 novembre dalle 15.30 alle 18.30 nei locali dell'Open Space di Santa Giusta, con l'evento organizzato in collaborazione con il locale istituto comprensivo "Educare alla legalità: riconoscere e codificare condotte a rischio di legalità, condividere il valore della corresponsabilità in ambito scolastico ed extrascolastico”. Ad Aidomaggiore, il 26 novembre, nei locali del Cas Santu Jorzi, si parlerà di “Accoglienza delle diversità: fenomenologia e codifica di comportamenti non legali, in una prospettiva di reale integrazione socio-culturale”. A Oristano il 29 novembre ci sarà il primo dei due laboratori in programma in città. Nel centro sociale di Torangius si terrà il laboratorio, organizzato in collaborazione con la Cooperativa Alfabeta, dedicato alla “Devianza giovanile: fattori di rischio e di protezione” e destinato in modo particolare a ragazzi che frequentano i diversi centri di aggregazione sociale. Si proseguirà ad Assolo il 4 dicembre nella sala consiliare con il laboratorio incentrato su “Lavoro e illegalità: riconoscere la cultura del lavoro come strumento di contrasto alla illegalità”.

Oristano concluderà l'11 Dicembre il programma degli eventi con un incontro di sensibilizzazione sul tema “Bullismo e Cyberbullismo” destinato in modo specifico alle famiglie con bambini in età scolare dai sei ai dieci anni.

Il programma è coordinato dalla Smeralda Consulting di Sassari con la collaborazione dei servizi sociali dei comuni della rete e l'ausilio di animatori qualificati.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes