Povertà, tavolo di confronto tra Comune e cittadini

ORISTANO. La giunta Lutzu aprirà un tavolo di confronto con la cittadinanza e tutte le parti interessate sulle problematiche sociali meno abbienti per trovare soluzioni possibili e partecipate. La...

ORISTANO. La giunta Lutzu aprirà un tavolo di confronto con la cittadinanza e tutte le parti interessate sulle problematiche sociali meno abbienti per trovare soluzioni possibili e partecipate. La proposta è stata formulata dal sindaco al termine di un incontro con l’Associazione sarda contro le emarginazioni, rappresentata dal presidente, Antonello Pabis e dalla sociologa, responsabile del gruppo Rom, Carla Locci. Durante l'incontro, presente anche una piccola delegazione dei cittadini rom che vivono nell'ex mattatoio di via Rockefeller, si è discusso dei problemi di tanti cittadini oristanesi, non solo rom e non solo stranieri che vivono in condizioni di precarietà economica, abitativa e di grave esclusione sociale.

Antonello Pabis ha chiarito che la sua associazione si occuperà di fornire mediazione fra le persone in difficoltà e le istituzioni. Il sindaco Lutzu e il presidente dell’Asce hanno quindi sottolineato la necessità di reperire le risorse finanziarie indispensabili per dare concretezza ai progetti. Fra le ipotesi, l’utilizzo dei fondi messi a disposizione dall’Unione Europea per le azioni di inclusione e integrazione sociale dei soggetti più deboli.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes