Passaggi a livello, periferia isolata seconda interpellanza

ORISTANO. Quella parte di città diventata una sorta di enclave irraggiungibile turba i sonni dei residenti e raccoglie l’interesse dei residenti. Giusto due giorni fa erano stati i consiglieri del...

ORISTANO. Quella parte di città diventata una sorta di enclave irraggiungibile turba i sonni dei residenti e raccoglie l’interesse dei residenti. Giusto due giorni fa erano stati i consiglieri del centro sinistra Francesco Federico, Efisio Sanna e Maria Obinu a presentare un’interrogazione al sindaco e alla giunta. Passa un giorno e anche i consiglieri Andrea Riccio e Monica Masia battono un colpo con la loro interpellanza. Stessi argomenti, stessi problemi elencati e raccolti in un’interpellanza che ha il medesimo obiettivo: risolvere una situazione non semplice dopo che il pasticcio è stato fatto con una firma che non ha tenuto conto del fatto che i lavori al passaggio a livello di via Baracca avrebbero isolato un intero quartiere dal resto della città, raggiungibile ora solo in macchina e attraverso un percorso ben più lungo del precedente. Ai pedoni nessuno aveva pensato. Ci pensano adesso i i vari gruppi di opposizione, con Andrea Riccio e Monica Masia che chiedono al sindaco e alla giunta se abbiano già individuato misure alternative per cancellare l’isolamento e limitare i disagi. Si preoccupano poi di conoscere le dare certe in cui anche i due passaggi a livello di via Laconi e via Ozieri saranno chiusi perché partirà anche quella tranche di lavori.(e.carta)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes